F1, Germania: Ferrari bene nelle libere con Alonso davanti a tutti

Il week-end di gare in Germania è iniziato sotto il segno del maltempo. Sia nella prima che nella seconda sessione di libere un tempo nuvoloso con importanti scrosci di pioggia ha allagato minuziosamente la pista, portando nelle prime fasi scompiglio tra i piloti. Infatti la prima sessione vedeva in testa Adrian Sutil con la Force India, mentre i protagonisti di questo mondiale si ritrovavano quasi tutti in fondo alla classifica, con Hamilton addirittura ritirato causa brutto incidente per fortuna senza conseguenze per il pilota.

Ma già nella seconda sessione tutto è tornato quasi alla normalità nonostante la pista fosse ancora bagnata. I piloti hanno presa confidenza e pian piano i tempi si sono abbassati, fino a darci una classifica che contiene preziosi informazioni per capire i reali valori in campo. Stupisce subito la Ferrari che si piazza in prima posizione con il bravo Alonso e terza con Felipe Massa. La rossa di Maranello pare essere davvero in grado di rimanere al passo coi primi e giocarsi anche la vittoria finale. Le ulteriore modifiche alla vettura stanno dando finalmente i loro frutti, si aspettano conferme nei prossimi giorni.

Velocissime come sempre le Red Bull. Vettel, che vuole la vittoria sul suo Gran Premio di casa, si ritrova secondo in mezzo al duo Ferrari; poco staccato dal trio di testa vi è Webber. Nonostante Hockenheim sia un circuiti non molto veloce le prestazione della scuderia austriaca rimango di altissimo livello. Bene anche la Mercedes che completa la griglia delle posizioni che contano. Un po’ in difficoltà invece la Mclaren. Lewis Hamilton, avendo saltato praticamente quasi tutto la prima sessione è settimo, mentre Button fa ancora peggio e si ritrova quindicesimo. C’è tempo per rimediare, ma questi non sono certo segnali incoraggianti.

La Williams anche qui si dimostrata un Team in crescita mentre Kubica riesce a rimanere ancora una volta nella Top Ten. Molto staccato invece dal resto del gruppo Sakon Yamamoto, pilota giapponese che ha preso il posto di Chandhok a bordo della HRT. Con le prove libere finite ora tutta l’attenzione va’ alle qualifiche di domani. Le previsioni danno ancora pioggia, quindi lo scenario potrebbe ulteriormente cambiare riservandoci sorprese e colpi di scena.

Riccardo Cangini