Angelina Jolie nemica delle foto rubate

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:58

Angelina Jolie ha vissuto momenti di tensione a Mosca. Secondo quanto trapela dai mezzi d’informazione russi, un dipendente del Ritz-Carlton della capitale russa, dove questa domenica era presente l’attrice americana per promuovere la sua nuova pellicola ‘Salt’, è stato licenziato in tronco ed in seduta stante per aver preso delle immagini non autorizzate dell’attrice con il suo telefonino.

La stella hollywoodiana, prima del suo viaggio in Russia, aveva espressamente proibito che si prendessero immagini in un’ area riservata di questo esclusivo hotel moscovita, dove alloggia con la sua numerosa famiglia, che l’ha accompagnata per questa visita di due giorni nella capitale russa.
Secondo un’indiscrezione di Life News, il primo dipendente dell’ hotel che si fosse permesso di schiacciare il tasto “rec” per registrare col suo telefonino sarebbe stato licenziato in tronco secondo il preciso ordine della Jolie stessa e senza alcuna riserva neanche da parte degli amministratori dell’albergo. Olga, la receptionist dell’hotel, dopo l’incidente, che ha avuto luogo al’alba, ha spiegato che “è mancato poco che ci proibissero persino di muoverci tutti all’interno dell’hotel. Oggi, uno dei nostri colleghi ha registrato col telefonino ed ha sicuramente sbagliato, secondo quello che era stato stabilito ma di certo non pensava di andare a ‘caccia’ di Angelina Jolie e lo hanno licenziato immediatamente senza neanche aspettare le sue spiegazioni”.
La 35 enne Angelina Jolie, alloggia con i suoi quattro figli in una delle suites del Ritz-Carlton, riservata, per lei, da tre settimane nella capitale russa. La Jolie sempre molto attenta all’alimentazione delle sue creature, ha chiesto precedentemete un menú speciale, che ha messo in pre-allarme i dipendenti dell’hotel, ricorrendo alle migliori leccornie possibili ed immaginabili. Life News riporta che “Angelina ha chiesto che tutto fosse già nella suite al suo arrivo e così è stato”, ha detto John, uno degli assistenti della diva statunitense, nell’atrio dell’hotel, visibilmente nervoso e mostrando le valigie di pelle bianca dei figli della Jolie.

La presentazione a Mosca di Salt, una storia di spionaggio e d’azione nella quale l’attrice di Hollywood interpreta Evelyn Salt, un’agente della CIA accusata di appartenere ai servizi segreti russi, ha avuto luogo questa domenica nei cinema Oktiabr della capitale moscovita. L’agenzia ufficiale Itar- Tass ha informato che prima del suo appuntamento con il pubblico russo, la Jolie avrebbe dovuto visitare la Piazza Rossa e partecipare ad una sessione fotografica sui tetti di uno degli hotel che si affaccia sul Cremlino.

Maria Luisa L. Fortuna