I genitori di Anna Giulia accusati di sequestro di persona

Massimiliano Camparini, 40 anni, e Gilda Fontana, di 45, queste le identità dei protagonisti delle cronache degli ultimi tempi. Sono infatti i genitori di Anna Giulia, la bambina che loro stessi hanno prelevato a forza da una struttura in cui era stata sistemata, dopo che, anche sulla base di una relazione dei servizi sociali, era stato loro tolta la patria potestà.

Il padre era entrato, pistola in pugno, nella casa vacanze gestita da suore, minacciando queste ultime. Una volta presa con sè la bimba e unitosi alla madre della stessa, i due avevano fatto perdere le loro tracce. Da molti giorni le forze dell’ordine li stavano inseguendo. Sulla vicenda era intervenuto anche il sottosegretario Giovanardi, promettendo che, se avessero restituito la bimba, si sarebbe interessato personalmente ai loro problemi. Un appello che è rimasto inascoltato. La coppia è stata fermata oggi pomerigglio verso le 15 a Novaggio, un paese facente parte del Comune di Lugano, in Svizzera. Padre e madre sono ora in stato di fermo; lui in carcere a Massa,lei a Livorno.  La bimba è tornata a Reggio con la sua tutrice. 

Il legale della coppia, Francesco Miraglia, ai microfoni di Radio 24, ha ripetuto ciò che già altre volte aveva sostenuto. La bimba sarebbe da due anni in quella struttura, senza mai aver avuto un sostegno psicologico, senza che le sia mai stato spiegato il perchè. I genitori, alla quale pare sia stata tolta, anche  per le presunte condizioni inadatte della casa, avevano dichiarato, dopo il rapimento, di voler solo stare con lei.Ancora l’avvocato difensore, ha spiegato come l’unico problema di droga avuto dal padre risaliva a diversi anni fa ed aveva consistito in una violazione di poco conto.  I due genitori sono ora accusati di “sequestro di persona“, questa è infatti l’accusa sostenuta dalla procura di Massa Carrara. Una vicenda dura, che mette in gioco sentimenti molto difficili da valutare, lasciando un solco indelebile in chi la vive sulla propria pelle, e molti dubbi a chi, da fuori, cerca e vuole  farsi un’idea in proposito.

A.S.

A.S.