Brancher condannato a 2 anni in primo grado. Lui annuncia ricorso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:52



Due anni di reclusione più una multa di 4.000 euro. Così il Giudice di Milano Anna Maria Gatto ha emesso questa sentenza. Aldo Bracnher è stato così giudicato, attraverso il rito abbreviato che prevede la riduzione di un terzo della pena.I fatti per i quali è stato imputato sono ricettazione e eppriazione indebita, si riferiscono alla scalata della banca Antonveneta. I pm.  avevano segnalato sei casi d’imputazione, con una pena di due anni e 6.000 euro.  Brancher è stato riconosciuto colpevole di quattro reati, mentre per gli due è stato assolto.

Ricordiamo che il deputato del Popolo della Libertà divenne Ministro per la Sussidarietà e il Decentramento. Questa notizia suscitò non poche polemiche. Per le opposizioni era palese che si trattava di una decisone per scansare i processi e finiani parlono di “autogol”. Diciassette giorni dopo il suo incarico, precisamente il 6 luglio scorso ufficializzò le dimissioni.

Per la scalata Antonveneta, l’accusa aveva contestato due episodi di appropriazione indebita e quattro di ricettazione per circa 600.000 euro ricevuti da Giampiero Fiorani o da persone a lui vicine, ex ad di Bpi.

“L’unico che poteva smentire Fiorani e fornire una versione diversa dalla sua era Brancher, ma non è venuto. Non ho il rimorso di non averlo convocato. Gli ho chiesto di venire nella fase delle indagini, e non l’ha fatto, e anche dopo la chiusura dell’inchiesta”, ha detto oggi il pm Eugenio Fusco nel corso della sua requisitoria(fonte Reuters).

Nemmeno ieri Aldo Brancher era presente. La sua motivazione è per tutelare la propria famiglia.

Comunque l’ex ministro non intende fermarsi qui.

“Il giudice ha condiviso parzialmente la linea difensiva. In Italia il giudizio si articola su più gradi, aspettiamo di leggere le motivazioni”(fonte Reuters). Con queste parole il legale di Brancher, Piermaria Corso, spiega il ricorso che il suo assistito intende fare.

Matteo Melani