Internet ed i magnifici Sette

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:47

Sette persone possiedono il potere di riavviare la rete in caso si verifichi un evento catastrofico.
E’ questo che ci è stato dato da sapere dal portavoce dei “Magnifici 7”.
Può sembrare un libro di fantascienza o un film alla Il codice da Vinci ma, è tutto vero.
Il destino della rete globale Internet e nelle mani di sette persone che, come precedentemente detto sopra, nel caso si verificasse una catastrofe che bloccasse le comunicazioni e azzerasse Internet, potrebbero riavviare il sistema. Come? Ognuno degli eletti ha a disposizione una tessera che, in caso di catastrofe, unita con le altre, riabiliterà tutti i siti web e il sistema Internet come era conosciuto prima del disastro.
Che sia in preparazione all’oramai famosissimo 2012? Questo non ci è dato a saperlo, l’unica cosa che sappiamo sono i nomi dei possessori di tali chiavi e la loro locazione. Infatti, i sette sono sparsi per i cinque continenti.

Ritroviamo, Paul Kane del Regno Unito, Dan Kaminsky degli Stati Uniti, Jiankang Yao della Cina, Moussa Guebre di Burkina Faso, Bevil Wooding di Trindad e Tobago, Odrej Sury della Repubblica Ceca e, dulcis in fundo, Norm Ritchie del Canada.

Va però specificata una piccola clausola, le operazioni dei sette portatori delle chiavi avranno effetto soltanto sui siti che utilizzano le estensioni DNSSEC ed i protocolli di sicurezza sviluppati dalla Internet Engineering Task Force (IETF).

Bufala o verità? Staremo a vedere; il 2012 è alle porte!

Alessandro Niro