Bersani: crisi Pdl è crisi Governo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:14

Partecipando al corteo che ha ricordato il trentesimo anniversario della strage della stazione di Bologna, che il 2 agosto del 1980 uccise 85 persone ferendone oltre 200, il segretario del Partito Democratico Pierluigi Bersani si è concesso alle domande dei cronisti sulle possiibli evoluzioni della crisi scoppiata all’interno del Popolo delle Libertà con l’uscità dal partito del Presidente della Camera Gianfranco Fini e dei suoi fedelissimi.
Credo che questa crisi della maggioranza abbia gia’ dentro in incubazione la crisi di governo; – ha detto – poi, in quale mese questo possa avvenire non saprei dirlo”.

“Si e’ rotto un meccanismo – ha continuato il leader democratico – e non per caso, ma perche’ questo governo sui temi della legalita’, dell’economia e della democrazia non regge e perde dei pezzi anche in casa sua”.
Bersani ha poi spiegato che la scelta del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi di non andare in Parlamento a riferire sulla crisi politica interna alla maggioranza non lo “salvera’ dal problema che lui stesso ha creato”.
Dovendosi districare fra la selva di dichiarazioni dei vari soggetti dell’opposizione, da Di Pietro che, accantonata la coalizione della legalità con Fini, ha chiesto di fondare un nuovo “partito unico dei riformisti” fino a Vendola e la Federazione della Sinistra che invocano immediate elezioni anticipate, Bersani ha lasciato intendere di voler proseguire a lavorare sulla possibile nascita, qualora si aprisse la crisi di Governo, di un “governo di transizione”.

“Il Partito democratico non ha paura di un eventuale voto anticipato – ha detto, argomentando la proposta di “grande coalizione”, condivisa dai massimi esponenti del partito – ma sarebbe piu’ sensato darsi un tempo limitato, penso a un periodo breve per un governo di transizione che faccia tre cose: una nuova legge elettorale, qualche misura sul lavoro, bonifica delle norme che hanno favorito la corruzione”.

Mattia Nesti

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!