Calciomercato Roma: che “grana” Baptista, si compra solo se parte

?A bloccare il mercato della Roma, che oltre a qualche svincolato di lusso (Adriano e Simplicio), non sta andando è Julio Baptista. La Bestia, dopo aver tentennato lo scorso gennaio, rifiutando addirittura l’Inter, ha ora detto no a Napoli, Genoa, West Ham e Olimpiacos. Per lui si è fatto avanti il Galatasaray, ma il brasiliano sembra intenzionato a restare. Solo una sua partenza però, sbloccherebbe quelle operazioni in entrata necessarie a dare a Ranieri una Roma ancor più competitiva.

Chiuso in attacco – Oltre ad essere una grana sul fronte mercato, Baptista, rischia di essere anche un vero e proprio oggetto misterioso pure nello spogliatoio giallorosso. L’arrivo di Adriano nel ruolo di centroavanti e la contemporanea esplosione di Menez, che tutti ora più che mai  vedono titolare, chiuderebbero di fatto la porta in faccia, all’ex San Paolo. Per lui ora c’è un ipotesi turca, col Galatasaray che se lo porterebbe a casa volentieri, offrendo un interessante somma alla Roma. In caso Baptista partisse ecco i colpi in entrata tanto attesi da Ranieri e tifosi. A centrocampo è pronto ad arrivare Valon Behrami, ex Lazio e West Ham, che tornerebbe di corsa nella capitale. In difesa oltre a Burdisso, per il quale la telenovela contiunua, è pronto l’ingaggio di Lugano, leader difensivo dell’Uruguay al mondiale Sudafricano. Due pezzi davvero da novanta, che probabilmente però aprirebbero a qualche altra cessione.

Affare Burdisso – Se per Nicholas, le parti sono ancora lungi dall’essere vicine, come ha più volte confermato Hidalgo, agente del difensore argentino, alla Roma stanno per accogliere il fratello del difensore. Guillermo Burdisso oggi dovrebbe firmare con la Roma, come conferma Fernando Hidalgo: “Il presidente del Rosario Central mi ha detto che oggi o domani firmerà con la Roma”. Dopo questa operazione, l’agente proverà a limare ulteriormente il gap tra domanda e offerta, per far sì che il suo assistito torni nella Capitale. Per la conclusione dell’affare però si dovrà realisticamente attendere la settimana post Supercoppa.

Alessandro Iraci