Amichevoli estive: la Roma ne prende 5, il Genoa vince con Toni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:04
Luca Toni, 33 anni, decisivo contro il Bilbao

Pesante scivolone della Roma in terra ellenica. Nell’amichevole di ieri sera contro l’Olympiakos, gli uomini di Ranieri sono stati sconfitti con un sonoro 5-1: brutto campanello d’allarme per i giallorossi, che hanno mostrato gravi pecche difensive a soli 8 giorni dalla gara di Supercoppa contro l’Inter. E’ andata decisamente meglio al Genoa, che ha battuto l’Athletic Bilbao nel Trofeo Spagnolo. Di Luca Toni, assistito da Palacio, il gol che ha deciso l’incontro.

Olympiakos – Roma 5-1 – Buona in fase offensiva, pessima in quella difensiva. E’ questo, in estrema sintesi, il giudizio sulla Roma di ieri sera. Da sottolineare, comunque, che per più di un tempo la squadra di Ranieri ha tenuto bene il campo, sfiorando anche il vantaggio.

I greci sono passati in vantaggio dopo soli 5 minuti con un tiro di Ibagaza deviato da Taddei. Immediata la risposta della Roma, che ha trovato il pari sei minuti più tardi con Menez, che ha concluso in diagonale dopo essere stato servito da Totti. Dopo un primo tempo equilibrato, la ripresa si è aperta con due traverse giallorosse, prima con Cassetti e poi con Adriano. Dopo pochi minuti, con Andreolli e Antunes al posto di Juan e Riise, la difesa di Ranieri è crollata. Sono andati in gol Dudu al 50′, Mitroglu al 60′, Felfatzdis (con la complicità di Andreolli) al 78′ e Solledis all’82’.

A fine gara Ranieri era molto arrabbiato: “Dobbiamo ritrovare la vera Roma, con la determinazione e l’umiltà che ci hanno contraddistinto l’anno scorso. Nel primo tempo e nei primi dieci minuti della ripresa siamo andati abbastanza bene, sfiorando più volte il vantaggio, poi abbiamo smesso di giocare e siamo stati in balia degli avversari“.

Genoa – Athletic Bilbao 1-0 – Nella serata dell’addio di Beppe Sculli al Genoa (nelle prossime ore passerà all’Inter per 5 milioni), gli uomini di Gasperini hanno battuto il Bilbao grazie a Luca Toni, bravo a girare in rete un cross da sinistra di Palacio al minuto 74.

I rossoblù hanno convinto più di quanto non dica il risultato, mettendo in mostra una buona qualità di gioco nonostante i molti volti nuovi. Oltre al gol, Toni si è fatto vedere in altre due circostanze, sfiorando la rete di testa. Bene anche Miguel Veloso, in campo dall’inizio, Rudolf e Destro, entrati nella ripresa e andati ad un passo dal raddoppio.

Siamo più forti rispetto all’anno scorso – ha detto Gasperini dopo l’incontro –, più compatti in ogni reparto. Ora dobbiamo continuare a crescere in questa direzione“. Commosso Sculli: “Ringrazio questo splendido pubblico, a Genova ho passato quattro anni indimenticabili. Se sono riuscito a farmi apprezzare dall’Inter devo dire grazie al Genoa“.

Pier Francesco Caracciolo

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!