Calciomercato Sampdoria: torna Zauri dalla Lazio

Con la sua duttilità tattica è stato uno dei valori aggiunti della Sampdoria che è riuscita a centrare l’obiettivo quarto posto nella passata stagione. Ora che la Doria si appresta a giocare il preliminare di Champions League, Garrone ha deciso di fare il sacrificio, spendendo 5 milioni di euro per averlo nel doppio confronto col Werder. Stiamo parlando di Luciano Zauri che da oggi è ufficialmente un giocatore della Sampdoria a tutti gli effetti.

Dall’Atalanta alla Lazio – Protagonista con la maglia dell’Atalanta dal ’98 al 2003, Zauri ha vestito poi la maglia della Lazio, entrando subito nel cuore dei tifosi biancocelesti, grazie al cuore e all’impegno con cui ogni domenica vestiva la casacca biancoceleste. Poi però a causa dei dissidi con Lotito, le porte del club biancoceleste si sono chiuse per il terzino di Pescina. Pronte dunque due avventure importanti, la prima in prestito alla Fiorentina, e quella della passata stagione alla Samp, con la quale ha centrato l’importante traguardo. Ora la riconferma, per un terzino, che fa della duttilità tattica e dell’esperienza due dei suoi punti di forza.

Pronti alla sfida – Intanto in casa blucerchiata tiene ovviamente banco la trasferta di questa sera contro il Werder Brema, che varrà una fetta di passaggio del turno. L’avversario certamente è di quelli tosti, ma senza Ozil, passato in extremis al Real di Mourinho, i tedeschi fanno un pò meno paura. Non per questo però il tecnico del Werder Schaaf, si sente pessimista. “Dopo tutte le discussioni dei giorni scorsi la cessione di Özil non è certo stata una sorpresa. Sappiamo bene che con Mesut eravamo più forti e che, senza di lui, abbiamo perso in qualità. Ma sappiamo anche che, dopo avere perso giocatori forti, altri hanno sempre messo una marcia in più e quindi speriamo di riuscire a compensare il tutto e mantenere intatta la nostra forza. Anche nel passato non ci siamo messi le mani nei capelli e siamo andati avanti per la nostra strada”.

Un in bocca al lupo particolare – Arriva da un amico e da un idolo dei tifosi blucerchiati, quel Roberto Mancini, protagonista di mille vittorie, l’in bocca al lupo più bello e atteso per la Samp di Di Carlo. ”  Mi auguro davvero che la Samp possa farcela, – ha detto il tecnico di Jesi a Sky Sport – la squadra mi piace anche se l’anno scorso ha ottenuto davvero il massimo centrando il quarto posto in campionato, e mister Di Carlo avrà un lavoro davvero duro quest’anno da svolgere, perchè ripetersi non sarà facile”

Alessandro Iraci