La donna senza passato, la sua ancora è un marito che non sa di avere

E’ una storia che è stata raccontata, senza saperlo dal film “50 volte il primo bacio” , ma tracce concrete di situazioni così particolari se ne possono trovare anche in alcune opere letterarie  e la loro presenza è motivata dal romanticismo generato da quelle stesse situazioni, pur nella loro tragicità.

Michelle Philpots, è una donna inglese di 47 anni che può vivere solo nel presente, per lei non esiste il passato e ad onor del vero probabilmente nemmeno il futuro, perlomeno a livello concettuale. E’ inutile, per lei, leggere un libro o guardare un film, non se lo ricorderà, è inutile pensare di voler fare qualcosa, perchè non può ricordarsi cosa ha pensato qualche secondo prima.

Si chiama amnesia anterograda ed è solitamente un fenomeno passeggero, che non dura più di 48 ore.  Avviene per la grande maggioranza dei casi, quando si ha un incidente. Michelle, di incidenti ne ha avuti due e le hanno causato un danno permanente. Lei, in realtà un passato ce l’ha anche, ma è lontano e risale a 16 anni faTutto ciò che è avvenuto e avviene dopo il 1994 Michelle non è in grado di memorizzarlo. Il danno pare essere irreversibile ed è un caso unico, come spiega anche il neurochirurgo Antonio de Santis :”l’amnesia anterograda è un fenomeno che accade spesso nei traumatizzati cranici. Però nella prassi comune si tende a recuperare”. Ma Michelle ha subìto un danno organico, appunto apparentemente irrecuperabile

Il caso è stato scoperto dallo psichiatra Gary Small, psichiatra dell’università di Los Angeles ed è poi stato diffuso a tutta la comunità scientifica, nonchè ai media. In Inghilterra sono milioni le persone che seguono costantemente la vicenda della Philpots. Michelle ha un’unico aggancio con la realtà così come noi la conosciamo, fatta si dal presente, ma anche di cose che hai fatto e di cose che farai.  Questa ancora di salvezza, almeno parziale , è suo marito, un marito che però lei non ha cognizione di avere. Sa chi è, proprio per averlo incontrato prima del 1994, ma il matrimonio è posteriore a quella data e di conseguenza lei non può ricordarselo. Lui, tutti i giorni, cerca di convincerla che sono sposati e che si amano.

La Philpots, sicuramente assistita nella sua attività, svolge tre giorni a settimana attività di volontriato presso un’associazione per disabili, ma non può uscire di casa se non senza un navigatore satellitare pre-impostato. Ne parla della sua condizione spiegando che è come se vivesse lo stesso giorno, ogni giorno, che le piace vedere un famoso serial tv inglese ( EastEnders), ma che non si ricorda i personaggi e la storia. In tutto questo, il marito, che di professione tira di scherma, sostiene che l’unica arma, lui che è abituato a tenerne in mano una, che gli serve, per, appunto, tenere in mano, anche il matrimonio, è la pazienza ed in effetti ben pochi ne avrebbero così tanta.

A.S.