Rimini, in 200 in gara per “Miss siliconata”

Rimini (19 agosto 2010) – Chirurgia estetica in gara a Rimini. Anche quest’anno infatti saranno messi in palio i titoli di “Miss Siliconata”, “Miss Maggiorata chirurgicamente”, “Miss Botulinata”, “Miss lifting generale viso”, “Miss botulino”. Novità rispetto all’ultima edizione del singolare festival romagnolo anche “Miss Plastica lipofilling, blefaroplastica” e addirittura “Miss peeeling chimico”. E ancora: “Miss Mi Sono Rifatta Tantevolte” e “Miss Vaginoplastica” (sic!).

Sono questi i titoli in palio nel concorso “Miss chirurgia estetica Italia”, la prima gara di bellezza (?) riservata a donne che hanno sfidato la natura costruendo la propria bellezza con il bisturi. Ben duecento le partecipanti maggiorate, ma le finaliste saranno soltanto 17. Le “rifatte” si sono presentate a Rimini, alla casina del Bosco, al vaglio della giuria che anche per l’edizione del 2010 sarà formata da alcuni chirurghi estetici.

La finale è in programma domani, venerdì 20 agosto. Quest’anno, promettono gli organizzatori, ad essere premiati non saranno seni giganti e labbra a “canotto”. Vinceranno invece le donne che hanno fatto ricorso al bisturi ma senza eccessi, e che abbiano storie interessanti da raccontare.

Particolarità della gara sta nel fatto che i giurati, dieci in tutto, potranno guardare ma anche e soprattutto toccare, per giudicare il lavoro dei colleghi e assegnare le fasce alle vincitrici di ogni categoria e il titolo assoluto di “Miss chirurgia estetica”, regina tra le tante principesse del silicone.

Quel che appare certo è che non mancherà lo spettacolo.

Raffaele Emiliano