Juventus, Krasic a Torino:”Sono l’ uomo più felice del mondo”

Il centrocampista Milos Krasic è arrivato a Torino per le visite mediche; da tempo immemore il serbo aveva esplicitato la sua volontà di giocare in bianconero e Marotta ha deciso di dargli fiducia. Considerati anche i vari “no” destinati ad altri club importanti come il City si prospetta una stagione proficua dove, proprio il giocatore, cercherà di dare il meglio. Ecco le dichiarazioni rilasciate a Tuttosport: “Sono l’uomo più felice del mondo. Ho sempre creduto nella Juve, anche quando tutto sembrava difficile ero sicuro che alla fine tutto si sarebbe risolto. Avevo ragione”

Per lui previsti quattro anni di militanza a Torino previo imprevisti o scarso rendimento. Delneri, invece, nonostante il nuovo innesto di centrocampo, deve sostenere diversi battibecchi interni, soprattutto dopo la sfida in Europa League vinta in extremis grazie alla rete di Amauri. Questa Juventus deve rimescolare le carte in tavola e considerare un eventuale punto di svolta. Krasic rappresenta solo uno degli anelli mancanti del nuovo progetto. Il centrocampista ormai ex CSKA Mosca saprà dare maggior fantasia al reparto centrale ma non può essere l’ ultimo vero colpo di mercato. Diego, proprio nell’ ultimo match, non ha disputato una partita granchè bella e, se un giorno si pensa di tenerlo, forse quello successivo si pensa di venderlo.

Per certo si è sicuri di una cosa: se tutti, ieri sera, avessero avuto lo spirito insito nel cuore di Krasic, sarebbe stata un’ altra partita. Uno scontro di Europa League più che mediocre per i bianconeri che sembravano non crederci più dopo la rete dei padroni di casa, una squadra appiattita che deve ancora sconfiggere i “vecchi fantasmi” come sostenuto dallo stesso Delneri: Abbiamo sofferto. Non abbiamo giocato sereni. Bisogna dimenticarsi dello scorso anno perchè quei fantasmi non ci sono più

Marotta deve pensare a nuovi acquisti, ma i giocatori devono pensare a riprendersi e a “fare squadra”

Santi Leotta