I segreti della Puglia su iPhone e iPod Touch, dal mare alla Taranta

Eventi ed iniziative dell’estate pugliese su iPhone e iPod Touch. Si tratta di un’applicazione (su App Store a 1,59 euro) dal nome Salento e sviluppata da Antonio Lorè. Il tutto offre una vera e propria guida turistica sul Salento e la Puglia in generale, ricca di foto, informazioni e curiosità sulle iniziative ed i luoghi di maggiore interesse.

<<Salento – si legge su www.macitynet.it – è una guida per iPhone e iPod Touch totalmente incentrata sulle splendide terre delle provincie di Lecce, Brindisi e Taranto. Il software non solo offre una raccolta di informazioni storiche e culturali sul territorio, ma grazie ai servizi GPS permette di raggiungere facilmente spiagge e luoghi di interesse presenti nei dintorni, mentre una lista completa divide le località balneari in base al tipo di spiaggia e alle varie caratteristiche. Collegandosi attraverso l’applicazione – prosegue il pezzo che porta la firma di Vincenzo Lettera – si può anche accedere a un calendario di eventi e di iniziative in programma, e una lista di locali dà la possibilità di programmare al meglio ogni serata. Infine, non manca una galleria fotografica che raccoglie le immagini dei luoghi principali del Salento>>.

Non è la prima volta che la Puglia dimostra una certa propensione per le nuove tecnologie, i giorni scorsi, infatti, è stato annunciato che la tredicesima edizione de ‘La Notte della Taranta’, in programma a Melpignano, nel Salento, il prossimo 28 agosto, sarà accessibile sull’Iphone, tramite Itunes. Tutto ciò è stato possibile grazie all’intesa tra la Apple e la fondazione responsabile della celebre danza popolare. Tra le novità offerte da tale collaborazione spicca certamente il tamburello interattivo e virtuale, che funziona “tamburellando” le dita sul touchscreen o agitando l’Iphone. Attraverso l’applicazione in questione, inoltre, gli utenti avranno la possibilità oltre che di rivisitare la storia della Taranta, anche di viverne l’affascinante ritmo del ballo, che, ricordiamo, secondo l’antica tradizione, aveva il potere di scacciare il veleno dalle persone morse dal ragno.

La Puglia, dunque, non solo epicentro delle vacanze estive, ma anche regione alquanto tecnologica, almeno per quanto concerne il turismo.

Mauro Sedda