Marco Travaglio: “Bersani inesistente. Fini? Vedremo se è stupido o no…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:33
Pierluigi Bersani, leader del Pd

Questa sera, su La7, durante la trasmissione In Onda, sono intervenuti Maurizio Belpietro, direttore di Libero, e Marco Travaglio, giornalista de Il Fatto Quotidiano. Gli appartamenti dei Tulliani, la crisi del governo Berlusconi e lo stato di salute del Pd sono stati i principali argomenti affrontati.

Secondo Marco Travaglio, la questione dell’appartamento di Monaco dove vive il fratello di Elisabetta Tulliani, la fidanzata di Gianfranco Fini, è più “una questione privata, visto che l’immobile non era dello Stato, ma di Alleanza Nazionale. Ad ogni modo, il Presidente della Camera farebbe meglio a chiarire una volta per tutte questa vicenda. Fa comunque riflettere – ha detto il giornalista di Annozero – che i giornali vicini a Berlusconi si occupino della vicenda soltanto ora che il Presidente della Camera è stato cacciato dal Pdl. Come mai della casa a Montecarlo e del patrimonio dei Tulliani non si è parlato prima?”

Per Belpietro la questione della casa monegasca ha invece una grossa rilevanza soprattutto per chi, come Fini, dice di mettere al centro della propria attività politica l’etica. E ancora: “Come spiega il Presidente della Camera gli appalti che la Rai ha affidato proprio ai familiari di Elisabetta Tulliani? Si tratta di milioni di euro: bisognerebbe dimostrare la regolarità delle gare per l’affidamento delle produzioni dei programmi”.

Sia Travaglio che Belpietro si sono trovati d’accordo sulla inconsistenza del Partito Democratico, sulla sua rassegnazione alla sconfitta e su Bersani. “Chi l’ha visto?”, si chiede Belpietro. Per Travaglio il Pd è praticamente senza leader: “Fa più opposizione Bocchino, o Granata, piuttosto che Bersani.

L’ultima battuta di Travaglio è ancora su Fini: “Il Pdl lo ha cacciato e gli ha scatenato contro i giornali. Se Fini farà di nuovo pace con Berlusconi è uno stupido, è un folle. Che senso avrebbe? Sarebbe da stupidi, anzi da super stupidi. Ma io credo che Fini sia comunque una persona intelligente. Se ho ragione, l’accordo non si troverà”.

G. M.