MotoGP, Indianapolis: il team Gresini a caccia di un buon risultato

Il team San Carlo Honda Gresini spera in un buon risultato sul mitico circuito di Indianapolis. I due piloti italiani del team Gresini, Marco Simoncelli e Marco Melandri, sono già al lavoro per trovare l’assetto ideale per la corsa.

Non è andata benissimo questa stagione per i piloti del team Gresini, Simoncelli e Melandri, i quali hanno avuto non poche difficoltà nel portare a casa dei risultati buoni o perlomeno convincenti.

Se il debuttante Marco Simoncelli è comunque ed ovviamente giustificato dal fatto che è per lui un anno di apprendistato e scuola per afffrontare la classe regina, di certo non si può dire la stessa cosa per l’ormai veterano Melandri, il quale reduce da una pessima e deprimente stagione in Ducati aveva probabilmente tutte le carte per cercare di riscattarsi e di dimostrare di meritare il posto in griglia.

Nella prossima stagione Melandri verrà sostituito quasi sicuramente da Andrea Dovizioso, il pilota Honda ufficiale dovrà infatti cedere il posto all’australiano Casey Stoner, in attesa del resto dei nuovi ed interessanti scenari per il 2011, è consigliabile non perdere la concentrazione e impegnarsi per terminare al meglio la stagione in corso.
 Non resta che prepararsi quindi al meglio nella seconda parte della stagione 2010 e tentare di ottenere qualche buon piazzamento, sono queste le intenzioni del team Gresini e dei suoi piloti che, ad Indianapolis, sperano e si preparano in previsione di una buona gara.

“Siamo convinti che dopo i test fatti a Brno possiamo fare un ottimo passo avanti sia con Marco Melandri che con Marco Simoncelli”, ha dichiarato alla stampa Fausto Gresini. “Dopo le prove effettuate sul circuito della Repubblica Ceca abbiamo migliorato il set-up della moto e riusciamo a gestire meglio il pacchetto di elettronica che abbiamo in dotazione da due Gran Premi ma che al momento non eravamo ancora riusciti a sfruttarne le grandi potenzialità. Naturalmente il lavoro da fare è ancora tanto ma sono fiducioso che a breve riuscire a raccogliere importanti risultati”.

Fiorenza Ciribilli