Probabili formazioni Elfsborg – Napoli: Cavani parte dalla panchina

Serata d’Europa League assai delicata per il Napoli di Walter Mazzarri, che in contro l’Elfsborg è chiamato a difendere lo striminzito 1-0 di sette giorni fa al San Paolo firmato Ezequiel Lavezzi. Previsto il tutto esaurito alla ‘Boras Arena’: per i partenopei trattasi del primo vero test di maturità di una lunga stagione di passione.

Elfsborg – Gli svedesi si affacciano all’infrasettimanale match europeo con una nitida consapevolezza: non aver nulla da perdere, dinanzi ad un avversario più forte e quotato. Ma il tecnico Magnus Haglund vuol tentare la grande impresa, dopo la delusione di un anno fa (l’Elfsborg fu battuto ai preliminari di Europa League dalla Lazio di Ballardini). In conferenza stampa, il coach infonde ottimismo ai suoi: “Siamo in un buon momento e fisicamente stiamo bene, dobbiamo approfittare della nostra migliore condizione fisica.Contro il Napoli c’è bisogno di grande concentrazione, gli azzurri sono una squadra organizzata e dall’elevato tasso tecnico ma siamo fiduciosi perchè in casa non perdiamo da 18 partite. La pressione è tutta sul Napoli, se venissero eliminati per loro sarebbe un fallimento“. Capitolo formazione: l’unico assente di rilievo è il centrocampista Ishizaki. Haglund si affida all’esperienza degli ex nazionali svedesi Teddy Lucic e Anders Svensson. In avanti, Keene ed Ericsson assisteranno l’unica punta Avdic.

ELFSBORG (4-3-2-1) : Covic; Klarström, Lucic, Karlsson, Florèn; Larsson, Svensson, Mobaeck, Ericsson, Keene; Avdic. A disp.: Christianse, Nordmark, Karlsson, Jawo, Rennle, Kurbegovic, Hiljemark. All.: Haglund

Indisponibili: Ishlzaki

Squalificati: nessuno

Il Napoli si presenta al gran completo per questo primo grande appuntamento europeo della stagione. Walter Mazzarri punta sull’undici titolare dello scorso anno, optando su Grava e Aronica in difesa al posto di Campagnaro e Santacroce. Centrocampo confermato con Gargano-Pazienza coppia centrale e i due esterni Maggio e Dossena. In avanti, spazio all’ipercollaudato trio Hamsik-Quagliarella-Lavezzi. Il neoacquisto Edinson Cavani dovrebbe partire dalla panchina. Alla vigilia, Mazzarri predica calma e sangue freddo: «Sarà dura. L’Elfsborg è una squadra di valore e gio­cherà su un campo che cono­sce benissimo. Per loro è un evidente vantaggio, ma credo che se avremo il giusto atteg­giamento tattico e mentale il terreno non influirà sul risul­tato. Abbiamo una settimana in più di lavoro nelle gambe. Loro hanno disputato già ven­ti partite, noi una sola. Perciò sette giorni in più di prepara­zione sono importantissimi.Avere due risulta­ti su tre a disposizione è un vantaggio, dovremo gestire con equilibrio la partita. Non voglio che la squadra rinunci ad attaccare, non abbandone­remo le nostre caratteristiche offensive». Ore 20.45, è tutto pronto. Che la battaglia abbia inizio.

NAPOLI (3-4-1-2) : De Sanctis; Grava, Cannavaro, Aronica; Maggio, Pazienza, Gargano, Dossena; Hamsik; Lavezzi, Quagliarella. A disp.: Iezzo, Campagnaro, Santacroce, Zuniga, Blasi, Maiello, Cavani. All.: Mazzarri

Indisponibili: nessuno

Squalificati: nessuno

ARBITRO: Said Ennjimi (Francia). Calcio d’inizio alle 20.45 alla ‘Boras Arena’

Alessio Nardo