Home Lifestyle Salute

Clinica dell’orrore a Padova: falso medico cinese praticava aborti nel suo appartamento

CONDIVIDI

Gli aborti clandestini sono molto frequenti in italia e per un intervento del genere il costo va dai 500 ai 1500 euro. Il business degli aborti clandestini viene, dunque, visto di buon occhio da coloro che, dimenticando il significato di moralità, mettono al primo posto i soldi e i modi più facili, anche se illegali, per farli.
E’ di pochi giorni fa la notizia choc arrivata dalla provincia di Venezia, ad Arzignano. Un ginecologo di 49 anni originario della Sierra Leone è stato arrestato per aver praticato aborti fuori legge. Ma ancora più terrificante è il seguito della storia: l’uomo, dopo aver asportato i feti, aveva l’abitudine di gettarli nel water dell’appartamento.
Una nuova storia arriva adesso dal Veneto. Un cittadino cinese di 47 anni, ha dato vita nel suo appartamento una clinica abusiva nella quale venivano praticati aborti clandestini. L’uomo è stato denunciato e il suo studio in via Tommaseo, a Padova, è stato posto sotto sequestro dopo l’ordinanza del pm Orietta Canova.
Il fatto è emerso dopo che una donna cinese, in seguito ad alcune complicanze nate dopo che le era stato praticato l’aborto dal finto medico, è stata ricoverata. Adesso, l’uomo è accusato di esercizio abusivo della professione medica, importazione e somministrazione non autorizzata di farmaci e interruzione abusiva della gravidanza, anche il sequestro di medicinali ed attrezzi specifici per l’ interruzione di gravidanza e dello stesso appartamento-clinica.
Gli agenti della squadra mobile hanno trovato l’uomo con le mani nel sacco: quando sono arrivati nello studio, erano presenti due donne alle quali venivano somministrati farmaci per via endovenosa.

Daniela Ciranni