Home Spettacolo Cinema

Jeremy Renner, co-protagonista con Tom Cruise, di Mission Impossible 4

CONDIVIDI

Secondo quanto confermato da ComingSoonJeremy Renner, l’attore californiano 39enne è stato scelto per affiancare da protagonista  Tom Cruise per la quarta pellicola di Mission Impossible.

Cruise, che sembra abbia  firmato  per il quinto film della saga, tornerà  ad incarnare l’agente Ethan Hunt, mentre  Jeremy Renner dovrebbe interpretare  uno degli agenti protetti da  Hunt: sarà diretto da  Brad Bird, il regista dei  lungometraggi di animazione come Ratatouille e The Incredibles  e può contare sulla produzione di J.J. Abrams  e  si incomincerà a girare  questo  autunno e negli Stati Uniti uscirà con ogni probabilità il  16  dicembre del 2011.

Nonostante abbia lavorato in più di una trentina di  produzioni sia nel cinema che nella televisione, il salto di qualità, per Jeremy Renner, è arrivato l’anno scorso  grazie al  suo ruolo come  protagonista in The Hurt Locker, la pellicola diretta da Kathryn Bigelow e premiata  con  ben 6 Oscar nella passata edizione. Inoltre Renner è stato nominato anche come migliore  attore  protagonista, sebbene la statuetta sia stata consegnata nelle mani di  Jeff Bridges per  Crazy Heart.

Tuttavia , il film della Bigelow  le è valso  una decina di  premi, tra i quali quello assegnato dall’associazione dei  critici di  Boston, Chicago e Las Vegas.  Inoltre ha partecipato  a film come 28 Weeks Later e The Assassination of  Jesse James  by the Coward Robert Ford.

I suoi  prossimi progetti saranno The Town , diretto ed interpretato da Ben Affleck,  e  The Raven, film sugli ultimi giorni di  Edgar Allan Poe; The Master, la nuova fatica di Paul Thomas Anderson e la pellicola sui  supereroi  The Avengers che  sta preparando Joss Whedon e nella quale sarà Occhio di Falco (Hawkeye).

Per Mission: Impossible 4, la Paramount Pictures cercava un volto nuovo per rilanciare il marchio: qualcuno di più giovane nel caso si voglia continuare la saga con più pellicole  ed inoltre  Cruise sembra abbia perso  parte del suo potere dopo che le  sue super produzioni più recenti, come nel caso di Knight and Day  e Valkyrie, non hanno ottenuto, al botteghino, i successi sperati.

Maria Luisa L. Fortuna