Star Trek 2 si ispira a Il cavaliere oscuro

Damon Lindelof, il co-creatore del serial Lost e del film Star Trek del 2009 insieme a J.J. Abrams, ha raccontato in un’intervista a E! la fonte di ispirazione per il sequel del film che ha segnato il ritorno del mondo e i personaggi di Star Trek sul grande schermo.

Lo sceneggiatore ha spiegato: “Stiamo andando nella direzione di un film come Il cavaliere oscuro che è andato un passo oltre Batman Begins. Parlava veramente di qualcosa, ma allo stesso tempo era un film di supereroi. Non vogliamo abbandonare tutte le cose che hanno fatto funzionare il primo film…ma vogliamo veramente anche che abbia una risonanza tematica“.

Il film, quindi, potrebbe anche assumere toni più cupi come accaduto con il sequel di Batman begins o più semplicemente Lindelof voleva indicare che sperano di ottenerne lo stesso risultato ai box office di tutto il mondo.

Il secondo film di Star Trek affidato ad Abrams e Lindelof dovrebbe essere pronto per uscire nelle sale nel 2012, anche perchè entrambi, verso la fine del 2009 a Marzo 2010, avevano dichiarato di non aver ancora iniziato a scriverne la sceneggiatura.

Damon e J.J., durante la promozione del dvd e blu ray del primo film, avevano raccontato che amano giocare con lo spazio temporale e obbligare lo spettatore a chiedersi quando avvengono determinti eventi (un po’ come hanno fatto con la struttura del serial Lost).

Alcune indiscrezioni, inoltre, davano come possibile cattivo della storia del prossimo film il personaggio di Khan ma, a parte gli interpreti principali che hanno firmato un contratto che prevede due sequels, non si hanno ancora notizie su eventuali scelte riguardanti il cast.
Nel film torneranno quindi sicuramente Zachary Quinto nel ruolo di Spock, Chris Pine in quello di James T. Kirk, Karl Urban come Bones e Zoe Saldana come Nyota Uhura.

Beatrice Pagan