Pagelle Roma-Cesena: Antonioli imbattibile. Delude di nuovo Vucinic

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:31
Il portiere del Cesena Antonioli: il migliore in campo nella gara giocata ieri sera

Il Cesena torna a giocare una gara di Serie A dopo 19 anni e non sfigura davanti al grande palcoscenico dell’Olimpico. La squadra di Ficcadenti ha infatti dimostrato di essere abbastanza matura e preparata per questa nuova avventura, mostrando anche un buon collettivo ed un portiere straordinario come Antonioli, il migliore in campo nell’anticipo del sabato sera giocato contro la Roma. Per i Giallorossi è invece già tempo di dubbi e di processi: la tanto attesa reazione dopo la sconfitta in Supercoppa contro l’Inter non c’è stata. La squadra di Ranieri ieri sera è sembrata anche sorniona e poco incisiva, dimostrando di non essere ancora la bella squadra che per poco non è riuscita a scucire lo scudetto all’Inter lo scorso anno. Se le cose non si aggiusteranno nelle prossime partite, sarà un altro anno da passare nelle retrovie per la squadra allenata da Ranieri.

ROMA:

J. Sergio 6: Il Cesena spinge e punge li davanti. Lui però è attento e para quando viene chiamato i causa.

Cassetti 5,5: Non gioca una gran bella partita, anche perchè ha di fronte Giaccherini che sembra un furetto caricato a molla. Il doverlo chiudere in difesa lo limita anche nelle sue consuete folate offensive.

Juan 6: Ottimo nelle chiusure, il difensore brasiliano prova anche a segnare quando viene chiamato in causa. Purtroppo per lui c’è davanti un Antonioli in serata di grazia.

Mexes 5,5: Lotta su ogni palla con Bogdani, vincendo il duello fisico con l’attaccante albanese. La serata però non è buona per la Roma, e così si becca un voto basso come gran parte dei suoi compagni.

Riise 5,5: Corre e sbuffa come sempre sulla linea mancina del campo. Stasera però non è preciso, e così si becca anche lui una insufficenza.

Perrotta 5,5: Il centrocampista della Roma lotta nella mediana per fermare le incursioni dei Romagnoli. Non incide più di tanto in attacco però come fa di solito. (Dal 79′ Okaka 5: Ranieri lo mette in campo per dare brio alle azioni della Roma. Lui però riesce solamente a farsi ammonire).

Pizarro 5,5: Il cileno ci prova ad illuminare le azioni dei suoi compagni, ma predica nel deserto. Alla fine si spegne e prende l’insufficienza anche lui.

De Rossi 5,5: Un bolide nel primo tempo e niente più. Capitan Futuro continua a deludere dopo il Mondiale no in Sudafrica (Dal 74′ Brighi sv)

Menez 5,5: Lampi e sprazzi dei primi minuti sembrano dire che questa potrebbe essere la sua stagione. Poi si ferma e non da più segnali di vita. (Dal 65′ Taddei 6: Ottima prova del centrocampista brasiliano, che corre sulla destra e cerca di mandare in rete i suoi compagni. Se si fossero mossi come lui, la Roma avrebbe vinto contro il Cesena).

Totti 5: Il Capitano prova a mettercela tutta per battere il Cesena. Alla fine però si innervosisce e butta tutto all’aria come gli capita molto spesso.

Vucinic 4,5: Deludente. Fa addirittura peggio della Supercoppa giocata e persa una settimana fa a San Siro contro l’Inter.

Ranieri 5: Dalla panchina si sgola e prova a mettere i suoi ragazzi sui binari giusti. Alla fine però non cambia nulla, e lo 0 a 0 contro il Cesena diventa inevitabile.

CESENA:

Antonioli 7,5: A 41 anni torna a giocare in A e nel suo ex-stadio dove ha conquistato lo scudetto 2000/2001. Sarà stata forse l’aria di casa a dargli la spinta giusta per compiere le ottime parate di ieri sera.

Ceccarelli 6: Gioca bene nella fascia di competenza e riesce a bloccare il vichingo Riise.

Pellegrino 5,5: Parte bene, ma alla lunga soffre gli attacchi rabbiosi della Roma. Se migliorerà la tenuta fisica diventerà un pilastro del Cesena.

Von Bergen 5,5: Stesso discorso anche per lui. Le prossime gare potrebbero essere decisive per scoprirne il reale valore.

Nagatomo 5,5: Se non avesse preso quell’ammonizione avrebbe preso un bel 6. Corre e lotta su ogni pallone. Un esordio in A non male per il Samurai del Cesena.

Appiah 5,5: Gara tutto sommato buona per il Ghanese, che è dovuto uscire per un infortunio muscolare. (Dal 73′ Piangerelli 5: Non ha i piedi di Appiah, ma la sua corsa e la sua grinta salvano in più di un’occasione i Romagnoli).

Colucci 5: Parte benissimo contro la Roma, dimostrando sicurezza ed un’ottima visione di gioco. Alla fine però cala, e così inizia ad innervosirsi ed a farsi ammonire ingenuamente.

Parolo 6: Ottima prova la sua, con tanta corsa e qualche illuminante passaggio per i compagni di squadra.

Schelotto 6: Al 70′ potrebbe segnare una storica rete che lo renderebbe l’eroe del giorno a Cesena. Deve migliorare solamente dal punto fisico: se lo farà avrà un grande avvenire davanti a sè.

Bogdani 5,5: Troppo nervoso e poco lucido. Se si saprà gestire, diventerà il grimandello del Cesena per aprire le aree di rigore avversarie.

Giaccherini 6: Ottima gara la sua. Corre e mette sotto scacco l’intera difesa giallorssa. Deve però eliminare gli eccessi di protagonismo che lo colgono in alcuni frangenti: non appena ci riuscirà diventerà l’uomo mercato del Cesena.

Ficcadenti 6: In questa lunga settimana ha lavorato tanto per preparare questa gara, ed alla fine il risultato lo premia. I suoi ragazzi infatti sembrano seguire i suoi insegnamenti, e lo 0 a 0 contro la Roma è l’avviso per tutte le squadre di A: il Cesena c’è e venderà cara la pelle contro tutti quanti.

Simone Lo Iacono