Probabili formazioni Sampdoria-Lazio: Hernanes dal primo minuto

Gianpaolo Pazzini (26) è alla sua terza stagione alla Sampdoria

Prima di campionato stasera per Sampdoria e Lazio con la squadra romana che se un mese fa si appendeva alle parole di Lotito che dichiarava di poter così conoscere prima del tempo di che morte sarebbe morto, ad oggi può sicuramente pensare di andare a giocarsela a Marassi. Al Ferraris, dove la Sampdoria è imbattuta da più di una stagione, la Lazio l’anno scorso uscì sconfitta per 2 a 1 e l’ultima vittoria risale a ben 4 anni fa, quando c’era ancora Di Canio in campo che trasformò un rigore all’epoca. Dalla sua la Lazio potrà avere la possibilità di giocare sulla stanchezza dei doriani reduci dalla partita di Champions League martedì scorso.

Sampdoria – In casa doria ancora indisponibile Poli che non era stato convocato nemmeno per la Champions League; insieme al centrocampista anche Tissone, che starà fermo per un mese, rimarrà a casa. Non convocati nemmeno Sammarco, prossimo al trasferimento al Chievo, e Rossini, unico squalificato della squadra. La formazione, ancora poco chiara, potrebbe variare sia dal 4-4-2 che, come già annunciato nei giorni scorsi, al 4-3-1-2 con Guberti dietro le punte, proprio come contro il Werder Brema. Dubbio per Semioli che, stanco, potrebbe cedere il posto a Mannini. Avendo però collaudato di più la prima preferiamo scegliere quella scia:

Sampdoria (4-4-2): Curci; Zauri, Gastaldello, Lucchini, Ziegler; Semioli, Palombo, Dessena, Guberti; Cassano, Pazzini.
A disposizione: da Costa, Volta, Stankevicius, Obiang, Marilungo, Pozzi, Mannini. All. Di Carlo

Diffidati: Nessuno
Squalificati: Rossini
Indisponibili: Tissone (per un mese), Poli (in dubbio), Koman (fino alla seconda giornata)
Altri: Fiorillo, Accardi, Padalino, Foti, Sammarco

Lazio – Non ci sono novità dell’ultimo minuto in casa Lazio rispetto a quanto avevamo detto giovedì. Hernanes è confermato: partirà dal primo minuto in campo per seguire la linea di Reja che, saggiamente, dichiara che nel caso in cui avesse un talento in squadra lo farebbe giocare anche da solo e non influisce il fatto di essere ancora poco inserito negli automatismi. In attesa dell’arrivo di Santa Cruz, che prevederà la cessione di un attaccante, Zarate farà da seconda punta e nel momento della difesa scenderà sulla linea della trequarti campo accanto ad Hernanes; l’unico dubbio può essere ancora legato a Garrido, che dovrebbe debuttare in serie A: al suo posto potrebbe esserci Brocchi, adattato a tornante. In difesa confermati Dias e Radu con Biava al posto di Cribari.

LAZIO (3-4-2-1): Muslera; Biava, Dias, Radu; Garrido, Ledesma, Matuzalem, Lichtsteiner; Hernanes, Zarate; Floccari.
A disposizione: Berni, Stendardo, Brocchi, Scaloni, Mauri, Foggia, Rocchi. All. Reja

Diffidati: Nessuno
Squalificati: Cribari (1)
Indisponibili: Bresciano (fino alla seconda giornata), Diakitè (15 giorni), Firmani (in dubbio), Meghni (in dubbio)
Altri: Del Nero, Bizzarri, Kozac, Manfredini

Calcio d’inizio alle 20.45 al Luigi Ferraris di Marassi, Genova.

Mario Petillo