Parto quadrigemino a Cosenza: alla luce 4 gemellini prematuri

Quattro gemelli, tre maschietti ed una femminuccia, sono nati oggi con taglio cesareo nell’ospedale Annunziata di Cosenza da una donna di Catanzaro alla trentesima settimana di gravidanza.

Statisticamente un parto quadruplo succede non più di una volta all’anno in Italia, in pratica una volta ogni 500.000-700.000 parti. Quando capita, molte volte il parto plurigemellare è conseguenza di terapie di fecondazione assistita, ma in questo caso la sorprendente nascita plurima è assolutamente spontanea.

I 4 neonati calabresi sono in prognosi riservata

I neonati, di peso tra i 900 grammi e i 1.190 grammi, sono tenuti sotto stretta osservazione e sono stati affidati alle cure del personale medico e paramedico del reparto di Neonatologia, diretto da Gianfranco Scarpelli. I piccoli per la loro prematurità sono ancora considerati in prognosi riservata.

Bisognerà attendere ancora un pò di tempo prima che si possano definitivamente escludere eventuali problematiche tipiche dei neonati prematuri. Bisogna attendere qualche giorno prima che ”i bambini – si legge in un comunicato diffuso dall’Azienda ospedaliera – possano essere giudicati clinicamente in grado di affrontare il percorso ordinario di vita”.

Il successo del lieto evento è stato anche il prodotto della collaborazione con gli altri centri di Neonatologia della Calabria, che ha permesso di gestire e centralizzare le probabili gravidanze a rischio nei Centri di III Livello, adeguatamente attrezzati a questo tipo di eventi. Il percorso assistenziale è stato oggetto di accurata preparazione e monitoraggio(si tende a ritardare il più possibile la nascita per evitare le criticità dovute al parto prematuro), e la competenza e professionalità degli operatori sanitari delle unità operative coinvolte hanno consentito la buona riuscita del parto con la migliore qualità delle cure.

Adriana Ruggeri