Internet strapazza il cervello

La pratica è ormai abbastanza comune e coinvolge, in tutto il mondo, milioni di persone di età, cultura e stato sociale tra i più diversi. Sempre lo stesso il rituale: a casa, sul posto di lavoro, addirittura nel tempo libero all’aria aperta grazie agli ai nuovi smartphone, nella stragrande maggioranza dei casi di notte, tutti sempre “in linea” per navigare o chattare sui più noti social network. Beh, a quanto pare, tutto ciò non gioverebbe troppo alla nostra salute.

Ad annunciarlo uno studio dell’Università di Sydney su 20mila giovani di età compresa fra i 17 e i 24 anni e riportato dalla rivista Sleep. Pare infatti che quanti dormono meno di 5 ore a notte, perdendosi nei meandri del web, abbiano il rischio triplo di soffrire di problemi psicologici nell’anno successivo rispetto a chi dorme regolarmente, perché ogni ora di sonno persa sarebbe legata a un +14% di possibile pericolo per la salute. Che si manifesta in età adulta attraverso l’insorgenza di malattie mentali, peraltro in tragico aumento secondo le ultime proiezioni. I risultati dello studio condotto giungono a conferma di un’altra indagine risalente al 2009 e rivolta ai teenager inglesi.

Già allora emerse che i ragazzi “d’oltre manica” trascorrevano una media di 31 ore a settimana su internet. Con effetti devastanti per il cervello. Il professor Nicholas Glozier, autore della ricerca nonché studioso di psichiatria presso il Brain and Mind Research Institute, ha spiegato che «molti dei ragazzi di allora sono ora adulti affetti da stati di ansia e da problemi del sonno che possono poi sfociare in disfunzioni bipolari o in una depressione grave. Tanti miei giovani pazienti stanno su Facebook o sul web per giocare online fino all’una o alle due di notte, ma la maggior parte di loro deve poi alzarsi alle sette della mattina per andare a scuola o in ufficio».

E proprio in questa direzione proseguono gli studi di Glozier. I pazienti che si recano da lui, lamentando sintomi riconducibili a tali patologie, vengono trattati con una cura a base di luce al mattino ed ormoni che li aiuta ad addormentarsi prima e riposare meglio. Cosa che per la verità dovremmo fare tutti.

Katiuscia Provenzani