Scuola, dramma precari. Flc Cgil Perugia e Terni: “Blocco di tutte le attività straordinarie”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:51

“Quello che stiamo vivendo in questi giorni è un autentico dramma esistenziale, sociale e culturale, che coinvolge sia centinaia di migliaia di lavoratori precari della scuola, sia le loro stesse famiglie”.

A pochi giorni dall’avvio del nuovo anno scolastico, la Flc Cgil di Perugia e quella di Terni tornano a denunciare la “situazione vergognosa” dei precari della scuola e annunciano la proclamazione del “blocco di tutte le attività aggiuntive e straordinarie” per tutto il personale scolastico, con lo scopo di sottolineare “le conseguenze drammatiche che i provvedimenti del governo stanno determinando nel mondo della scuola pubblica e di sostenere le giuste rivendicazioni dei lavoratori precari, che non hanno più alcuna certezza del lavoro”.

La Flc di Terni, inoltre, organizza per lunedì 6 settembre, alle ore 17,00 presso la sede della Cgil di Terni (in via S. Procolo n.8) un’assemblea di tutti i precari, docenti e Ata, per discutere di una serie di iniziative di mobilitazione quali, oltre alla già citata astensione del personale dalle prestazioni orarie aggiuntive, l’organizzazione di assemblee provinciali con le Rsu il primo giorno di scuola, aperte a tutto il personale della scuola, agli studenti, ai genitori e alle istituzioni locali e la proclamazione di scioperi a intermittenza, di un’ora di lezione, a partire dal 1 ottobre e da reiterare ogni quindici giorni fino a dicembre 2010.

Mauro Sedda

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!