Atletica, Baldini si ritira: “Correrò l’ultima volta a Trento”

Stefano Baldini, 39 anni

Stefano Baldini dice basta. L’atleta italiano ha deciso di abbandonare le competizioni all’età di 39 anni. Il maratoneta, campione olimpico ad Atene 2004, gareggerà per l’ultima volta a  Trento, il  10 ottobre, al Giro al Sas. “Correrò un’ultima gara a Trento e poi basta, chiudo lì”, dice Baldini, che ha annunciato la decisione, da tempo nella sua testa dopo essersi ritirato a metà della maratona ai campionati europei di Barcellona. Per lui una carriera fatta di tanti successi, come appunto l’oro olimpico di Atene e diverse delusioni come  tra le tante gli ultimi europei.

Baldini  ha ricevuto il premio alla memoria di Candido Cannavò dagli organizzatori della Notturna di atletica leggera in programma giovedì prossimo all’Arena di Milano. “Proprio all’Arena ho mosso i primi passi nell’atletica che conta, ricorda Baldini,  la mia è stata una carriera lunghissima  e anche se non ci sono giovani leve che mi hanno spodestato, ora volge giustamente al termine”. Il maratoneta  non parteciperà alle Olimpiadi del 2012: “Ma a Londra ci sarò, da spettatore o commentatore , aggiunge, adesso cercherò di portare la mia esperienza ai più giovani. Un consiglio? A volte serve rallentare un attimo, volere tutto e subito è un errore; è una grande soddisfazione essere un traino per le persone verso la corsa, che sia una gara, una maratona o anche solo l’occasione per un viaggio”.

Un addio sofferto quello del nostro atleta, ben conscio che prima o poi nella carriera di uno sportivo arriva il momento di dire basta, di fermarsi e di dedicarsi ad altro. Un addio che ci si poteva aspettare, si farà sentire, si farà sentire tanto e  peserà sulla nostra atletica dato che al momento non si intravedono all’orizzonte giovani di prospettiva, giovani talenti capaci di ripercorrere le sue gesta e di trascinare la nostra nazione ai vertici dello sport internazionale in una disciplina che da anni ci vede primeggiare o comunque protagonisti.

Marco M.