Mostra del Cinema: Toni Servillo conquista con Gorbaciof

Toni Servillo

Accoglienza strepitosa per il nuovo film di Stefano Incerti. Toni Servillo è l’acclamato protagonista Gorbaciof, un cittadino napoletano che vive tra lavoro e poker, che spezza la squallida routine urbana grazie all’amore di una bella immigrata. Una recitazione quasi muta per Servillo, quattro parole in tutto, ma profonda e sincera.

Ancora una volta Napoli, fulcro del sud: dopo l’affresco musicale di John Turturro e il suo “Passione” , la città partenopea è protagonista alla Mostra del Cinema di Venezia. Il film è stato presentato fuori concorso, e sono in molti a credere che l’interpretazione di Servillo avrebbe fatto vincere al regista una Coppa Volpi.

Cassiere nel carcere di Poggioreale di Napoli, il protagonista vive da solo ed ha il vizio del poker. Stazione centrale, immigrati e detenuti rappresentano il suo mondo, la sua routine, tutto ciò da cui, in qualche modo, vorrebbe evadere. Sara una ragazza cinese di cui si innamorerà che lo porterà fuori dal grigiore di una vita piatta e monotona.

“Nell’interpretazione di Gorbaciof mi sono ispirato alla figura di Chaplin, il film è una pantomima drammatica”, afferma Servillo, “perchè ho lavorato al film osservando e vivendo in prima persona il quartiere, i suoi odori, i suoi rumori mi hanno trasformato in un cittadino partenopeo”. I dialoghi sono ridotti al minimo, tagliati già dalla sceneggiatura originale, risalente al 2003. I due protagonisti, infatti, parlano lingue diverse, per cui comunicano con la forza dello sguardo. “Non è stata una scelta volutamente bizzarra o eccentrica”, spiega il regista Stefano Incerti, “le battute sono ridotte al minimo perchè abbiamo rubato scene di vita vera, Napoli e la sua gente sono protagonisti quanto l’attore principale”.

La passione del protagonista verso l’immigrata cinese, poi, è un valore aggiunto al film. Rappresenta quell’unione del diverso e quella convivenza tra etnie differenti che, soprattutto nei luoghi visibili nella pellicola, restano tra le caratteristiche tipiche di una città tanto tollerante quanto contraddittoria.

Il film debutterà nelle sale il 17 settembre, e sarà distribuito dalla Lucky Red.

Carmine Della Pia