Stasera in tv Tom Hanks in “Il codice Da Vinci”

Dall’omonimo best seller mondiale di Dan Brown, arriva sulla tv in chiaro il thrillerIl codice Da Vinci” (titolo originale “The Da Vinci code”) – 2006. La pellicola, diretta da Ron Howard, un tempo attore popolare nei panni di Ricky Cunningam nella serie tv “Happy days”, sarà trasmessa questa sera, alle ore 21:10, su Canale 5. Il film è interpretato da Tom Hanks, Alfred Molina e Jean Reno (“Leon”).

Il curatore del Louvre viene ritrovato cadavere e nella posizione dell’uomo vitruviano di Leonardo da Vinci. Il suo corpo è ricoperto di scritte e strani segni. Ad interpretare quello che sembra essere un omicidio con finalità simboliche viene chiamato Robert Langdon (Tom Hanks), un esperto di simbologia che, insieme alla nipote del morto, finirà per innescare un indagine che potrebbe portare a uno sconvolgimento della fede cristiana radicata…

Su “Il codice Da Vinci” si è detto davvero tanto, sia a proposito del romanzo, sia a proposito del film. Ancor prima della sua uscita al cinema. Questo ha finito per creare nel pubblico una sorta di “attesa soteriologica” per un lungometraggio che non è all’altezza delle promesse auto-imposte. Ron Howard, che pure è un bravo regista responsabile di ottimi lavori come “A beautiful mind” o “Cinderella man”, qui non ci propone il lungometraggio che ci si aspettava. Il romanzo di Dan Brown ha delle potenzialità che si risolvono soprattutto nella suspence e nell’esaltazione di una maggior ruolo della donna nella storia della cristianità. Il film finisce, invece, per seguire pedissequamente una storia già delineata in cui i protagonisti si muovono come due pedine senz’anima e senza alcuna indipendenza. Anche le falsificazioni storiche di Brown trovano spazio nel film solo sotto forma di flashback posticci.

Dunque…se il romanzo, ideato da un autore di best seller esperto di persuasione, ha “sconvolto”, in parte, l’opinione comune, il film, che dalla sua ne ha molte più di armi di persuasione, si esaurisce in un bel thriller con influssi di road movie. Ma niente di più.

Valentina Carapella