Fiorentina: scoppia la grana Boruc. Ancora in stand-by il rinnovo di Montolivo

Artur Boruc, il portiere della Nazionale polacca e della Fiorentina (Foto: Getty Images)

Non c’è pace in questi giorni alla Fiorentina. La squadra viola infatti è alle prese con il difficile rinnovo contrattuale di Montolivo, ed inoltre deve fare i conti con le polemiche dichiarazioni rilasciate da Boruc dopo l’amichevole giocata dalla sua Polonia contro l’Ucraina.

BORUC: “SONO VENUTO QUI PER GIOCARE” – Intervistato dai giornalisti polacchi, il portiere della Fiorentina Boruc non ha usato mezze misure per dire quello che lo sta tormentando in questi primi mesi passati da giocatore viola. “Sono venuto qui per giocare– ha detto il portiere polacco, che poi ha aggiunto –Se questo non avverrà cambierò club“. Boruc ha poi anche rilasciato altre forti dichiarazioni nel corso della conferenza stampa: “Sono contento della mia prestazione contro l’Ucraina e del fatto di essere ritornato titolare, ma per giocare così in Nazionale devo farlo in maniera continua anche nella Fiorentina; se ciò non avverrà sarò costretto a cambiare club“.

MONTOLIVO: “IL MIO CONTRATTO NON E’ UN CASO” – L’altra grana in casa viola ha invece come protagonista Riccardo Montolivo, il centrocampista di grande talento che è in scadenza di contratto e che piace a molti club, Inter in particolare. Dopo le dichiarazioni di Corvino dei giorni passati, è toccato ieri al giocatore della Fiorentina fare il punto sulle trattative. “Io sto bene a Firenze e non c’è alcun caso sul mio rinnovo contrattuale– ha detto l’ex-giocatore dell’Atalanta, che poi ha aggiunto –In questo momento però non ne voglio parlare, perchè devo concentrarmi sulla partita contro le Far Oer“.

VIVIANO: “FIRENZE E FIORENTINA NEL MIO DESTINO” – Nella gara della Nazionale di stasera a Firenze contro le Far Oer potrebbe giocare dal primo minuto Viviano, il portiere del Bologna che è tifosissimo della Viola. Un tifo così acceso che lo ha portato a chiamare Viola la propria figlia. “Credo che Firenze e Fiorentina siano nel mio destino– ha dichiarato il portiere della squadra felsinea, che poi ha anche detto –lo scorso anno ho esordito in A contro la mia squadra del cuore, e stasera potrò farlo con la Nazionale in quello che considero da sempre il mio stadio“.

Simone Lo Iacono