Ancora un cambio di palinsesto: “Il peccato e la vergogna” di nuovo contro la Clerici il venerdì

Fonte foto: TvBlog.it

“Palinsesto ballerino”: potrebbe essere questo lo slogan del periodo di garanzia autunnale appena iniziato. Rai e Mediaset fanno a gara a chi confonde di più il telespettatore e rendono praticamente impossibile ogni previsione.

L’ennesimo cambio di palinsesto della tv privata toglie “C’è posta per te” di Maria De Filippi al venerdì sera, ricollocando “Il peccato e la vergogna”, che si scontra così con “Ti lascio una canzone” di Antonella Clerici. Questo ovviamente se la Rai non provvederà a rimescolare di nuovo le carte in tavola.

Per la Clerici, dunque, non c’è pace: aveva scongiurato lo spauracchio della fiction con Gabriel Garko e Manuela Arcuri, trovandosi di fronte una trasmissione di pari genere quale quella della De Filippi. Poi, l’attore tanto amato aveva dato nuovamente filo da torcere alla conduttrice uscendo dalla porta e rientrando dalla finestra come ospite a “C’è posta per te” e ora l’ennesimo cambiamento. Mediaset ha deciso di togliere la trasmissione della De Filippi e rimettere “Il peccato e la vergogna”.

Il motivo di tale scelta, un po’ all’ultimo minuto, è che il pubblico della De Filippi è abituato a vedere le storie di “C’è posta per te” al sabato sera e gli ascolti avrebbero potuto risentire del cambiamento di serata. Anche se la scelta del venerdì riguarda solo una puntata, la questione è comunque delicata, anche perché si tratta del debutto della nuova stagione, motivo per cui la trasmissione è stata spostata nella giornata storica del sabato.

Cosa decideranno ora in casa Rai? In teoria, “Ti lascio una canzone” è previsto per venerdì, ma dal momento che la prima puntata è già stata registrata, la tv pubblica potrebbe decidere di cambiare di nuovo e spostare lo show della Clerici ancora una volta.

Ma siamo sicuri che i disperati tentativi di guadagnare qualche punto in più alla fine non siano controproducenti e portino il telespettatore, confuso e stizzito, a trovare qualcosa di meglio da fare che stare a guardare l’indecisione e l’instabilità di Rai e Mediaset?

Una cosa è certa: se prevedete di non essere in casa per più di due giorni, evitate di puntare il videoregitratore, finirete per registrare qualcosa che non vi interessa!

Antonella Gullotti