Angela Napoli (Pdl): “Parlamentari prostitute in cambio di seggi? Non lo escludo”

“E’ caduta nella trappola di Klaus Davi, che dà visibilità alla sua trasmissione confondendo abitualmente i temi della sessualità e della politica”, ammette sconsolata Flavia Perina, direttrice di quel Secolo d’Italia da poco affrancatosi dall’etichetta “quotidiano del Pdl“. E affrancata dall’ormai ex “partito dell’amore” lo è, da un po’, Angela Napoli, deputata finiana eletta nella circoscrizione calabrese. E’ durante la trasmissione online Klauscondicio, condotta dal massmediologo Klaus Davi, che la parlamentare si lascia andare ad una serie di valutazioni particolarmente pesanti: ce n’è per partito e maggioranza, meritocrazia e legge elettorale. Soprattutto per le donne dell’emiciclo.

“Non escludo che senatrici o deputate siano state elette dopo essersi prostituite” spiega infatti a Klaus Davi. “Purtroppo può essere vero e questo porta alla necessità di cambiare l’attuale legge elettorale. E’ chiaro che, essendo nominati, se non si punta sulla scelta meritocratica, la donna spesso è costretta, per avere una determinata posizione in lista, anche a prostituirsi o comunque ad assecondare quelle che sono le volontà del padrone di turno”.

E come da copione, piovono le critiche sul j’accuse della deputata calabrese – nata, però, in Piemonte. Fra i tanti, a primeggiare, l’intervento del presidente della Camera, che addirittura parla di accuse “generalizzate quanto teoriche”. A stretto giro di posta la risposta di un po’ tutte le parlamentari Pdl. Jole Santelli, cosentina e dunque conterranea, non può fare eccezione.

“Le parole di Angela Napoli – spiega la vicepresidente dei deputati del Popolo delle Libertà – offendono l’intero Parlamento e non solo le colleghe parlamentari. Il presidente della Camera deve immediatamente intervenire nel censurare le gravi affermazioni dell’onorevole Napoli ed entrambi i presidenti dei due rami del Parlamento tutelare la dignità delle parlamentari e della stessa istituzione che rappresentano”. Già fatto. Ma. a chi si riferiva Angela Napoli?

v.m.