Marco Carta, nuovo singolo: da domani in radio “Niente più di me”

Dopo Alessandra Amoroso, anche Marco Carta è tornato con un nuovo singolo: rispetto alla collega, il vincitore di “Amici 7” ha un po’ rallentato il passo, dopo il nuovo album “Il cuore muove”, uscito il 25 maggio, e il singolo che lo ha anticipato, “Quello che dai”.

Adesso, finita l’estate, Marco si prepara a tornare in grande stile e a lasciare la sua impronta in questo autunno. Il secondo singolo, “Niente più di me”, elaborato testo e musica sempre da Federica Camba, da domani venerdì 10 settembre sarà in rotazione radiofonica, ma già è possibile ascoltarlo sul web.

In attesa di vedere se anche Carta replicherà il successo della sua collega vincitrice di “Amici 8”, attualmente in radio con “La mia storia con te”, e quale nuovo talento verrà sfornato dalla decima edizione del talent show di Maria De Filippi, prosegue il suo “Il cuore muove Tour”: stasera, 9 settembre, Marco sarà a Usini, in provincia di Sassari, in piazza Europa; l’11 settembre a Ostia Antica, in provincia di Roma, al Teatro Romano; il 13 settembre a Decimoputzu, in provincia di Cagliari, in località San Basilio; il 17 settembre a Nova Gorica, in Slovenia, al Casinò Park e il 2 ottobre a Priolo, in provincia di Siracusa, in piazza dell’Autonomia Comunale.

Dopodiché il cantante potrebbe cominciare a pensare a una sua eventuale partecipazione al prossimo Festival di Sanremo, di cui è stato vincitore due anni fa con il brano “La forza mia”.

Nel frattempo, ecco il testo di “Niente più di me” (fonte Musicroom.it):

“Non so niente di te lo sento quando mi rispondi così
Non so niente di te né tu di me
È una continua agonia lasciarsi vivere e non crederci più
Questa distanza non è possibile
Lasciami una fotografia che mi racconti un po’ di te
Fammi sentire come a casa mia al tuo silenzio dico no
Prova a gridarmi come stai manda un segnale che non si sa mai
Come se non ci fosse al mondo niente più di me
E mi chiedo cos’è
Che ci allontana e ci avvicina così
Non so stare con te né senza te
E’ la leggera apatia che spegne il sole di ogni mio desiderio
La troppa assenza non è possibile
Lasciami una fotografia che mi racconti un po’ di te
Fammi sentire come a casa mia
Al tuo silenzio dico no
Prova a gridarmi come stai
manda un segnale che non si sa mai
Prova a gridarmi come stai
prendimi per mano che non so chi sei
Come se non ci fosse al mondo niente più di me
Dimmi all’orecchio come stai
Parlami piano che non si sa mai
Prendimi la mano che non so chi sei…
Prova a portarmi dove sei
Mandami un segno che non si sa mai
Prova a gridarmi come stai
Prendimi la mano che non so chi sei
(Come se non ci fosse al mondo niente più di me)
Prova a portarmi dove sei
Prendimi per mano che non so chi sei
Come se non ci fosse al mondo niente più di me”.

Antonella Gullotti