Mistero Sarah: Napolitano, massimo impegno

Taranto (9 settembre 2010) – “Ho ricevuto la vostra toccante lettera e comprendo la profonda angoscia in cui state vivendo. Posso assicurarvi che è già in atto e continuerà ad essere profuso il massimo impegno investigativo e operativo nella ricerca di Sarah. Ho compiuto i passi necessari per sollecitare un’azione adeguata”. Questa la risposta del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a Concetta,  madre di Sarah, che qualche giorno fa aveva inviato al Capo dello Stato  una lettera in cui cercava di sollecitare maggiori interventi nei confronti delle ricerche sulla figlioletta .

La madre della 15enne di Avetrana, di cui non si hanno più notizie dal pomeriggio del 26 agosto, ha ringraziato Napolitano per averle risposto tempestivamente e per la solidarietà dimostratele.
Intanto, mentre si attende che un qualche indizio dia una svolta a questo mistero di fine estate, la procura del capoluogo ionico ha aperto un fascicolo d’inchiesta contro ignoti per sequestro di persona, sebbene non venga tralasciata alcuna pista, compresa quella della fuga volontaria. Ipotesi, quest’ultima, avvalorata dai tanti particolari emersi intorno alla voglia di Sarah di scappare via dal suo paese. La 15enne voleva lasciarsi alle spalle quell’ambiente di provincia ed ammirava il fratello, emigrato al nord per lavoro.
Parlava del suo desiderio anche all’amico conosciuto in chat, Antonio, il pasticciere 31enne di Mottola, il quale ha riferito che a metà agosto Sarah gli avrebbe confessato via web-cam che voleva scappare da casa, voleva cambiare taglio e colore di capelli. Ma c’è di più: in una delle conversazioni online la ragazza sarebbe addirittura arrivata a dire: “Ho programmato le cose, tornerò dopo venti giorni, voglio diventare famosa”.
Intanto i carabinieri, che nelle operazioni di ricerca si potranno avvalere anche dell’ausilio fornito da Google e Facebook, su delega del pm Mariano Buccoliero hanno sequestrato i cellulari della due cugine della ragazzina oltre al computer del pasticcere 31enne.

Raffaele Emiliano