Volley: Brunner fa impazzire Verona

Theodore Brunner
 Nella bella cornice del Consorzio Intercomunale Soggiorni Climatici di Verona ieri il Marmi Lanzi  ha presentato il nuovo acquisto, Theodore Brunner. Il giocatore si è presentato così : “Non mi aspettavo così tanto pubblico alla nostra presentazione della squadra e ringrazio anche coloro che stamattina hanno voluto darmi questo speciale benvenuto qui a Verona. Vi garantisco grande impegno e – aggiunge sorridendo – vi prometto che in campo darò il 250 per cento, cioè sempre il 50 per cento in più di Pajenk”.

Acquistato dal Paok di Salonicco, l’americano,  cresciuto nell’università di Santa Barbara dove si è dedicato oltre che al campo anche alla storia e alla filosofia, ha confessato di amare il sushi e il prosciutto e di aver iniziato a giocare a pallavolo grazie a suo padre che prontamente lo ha allontanato da calcio e basket.

A parlare sul neo-acquisto  è stato anche  il dg gialloblù Cottarelli che si sente sicuro sul fatto che l’americano farà un’ottima annata. “Brunner è un ragazzo che ha dimostrato fin da subito la ferrea volontà di venire in Italia per giocare a Verona, ha disputato due buoni campionati in Grecia e ho avuto modo di conoscere le sue capacità tecniche e di carattere attraverso diverso materiale che ho visionato. Darà completezza al nostro attacco e al nostro muro e con Bagnoli sono certo crescerà molto anche al servizio

Il giocatore sembra godere, secondo i primi allenamenti, di un ottimo stato di forma. Egli stesso  ha spiegato il suo segreto:  ” Per tutta questa estate mi sono dedicato al beach volley che è ben diverso dal volley indoor, pieno di velocità e potenza, perchè non devi mai commettere errori e la tecnica è fondamentale.  Sono molto contento di questa prima settimana di lavoro con la squadra, sto conoscendo la città e i ragazzi, da americano non amo molto parlare di obiettivi, perchè  bisogna dimostrare in campo tutto il nostro valore“.

Marco Stiletti