F1, Italia: Alonso conquista Monza. Secondo Button, terzo Massa

Era l’unico obbiettivo che poteva riaprire le sorti del mondiale. La Ferrari era chiamata alla vittoria assieme ad Alonso, nessuna possibilità di errore o indecisione, una unica opportunità che la scuderia italiana ha sfruttato appieno. Fernando riesce nell’impresa, e dopo la Pole di ieri è arrivata anche la vittoria. Un successo però difficile, costruito assieme con tutta la squadra. Infatti nella partenza lo spagnolo viene superato da un sorprendete Jenson Button, che per più di meta gara ha tenuto il comando, non mostrando nessun segno di debolezza. Una vera sfida di nervi, con giri veloci prima di uno o poi dell’atro pilota, sino al fatidico pit stop. Il primo a cambiare le gomme è stato Button, seguito il giro dopo da Alonso. I meccanici della Ferrari sono stati però più rapidi di quelli della Mclaren, e al rientro in pista la Ferrari numero 8 è riuscita a riprendersi la prima posizione, tenendo il comando sino alla bandiera a scacchi. Una vittoria sia del pilota, che ha mostrato tutte le sue qualità, che del Team in grado di essere sempre decisivo nei momenti più delicati.

Terza posizione per Felipe Massa, mai in grado di dare davvero fastidio a Jenson Button, oggi davvero in forma nei lunghi rettilinei del circuito monzese. Le Red Bull hanno corso in difesa, riuscendo però a conquistare il massimo risultato possibile. Sebastian Vettel arriva quarto con una strategia davvero particolare ed un pit stop compiuto proprio all’ultimo giro. Quinto Rosberg, bravissimo a portare una Mercedes nella parte alta della classifica e sesto Webber che prende un buon bottino di punti aiutato dal fatto che Hamilton, il rivale diretto per il mondiale, si è ritirato nelle prime fasi della gara dopo un contatto con la ruota posteriore destra di Massa. Bravo anche Hulkenberg che termina davanti al suo compagno di squadra Barrichello, nonostante la sua poca esperienza in F1 e Kubica, a punti con una Renault in palese difficoltà. A seguire la classifica finale.

Pos  Pilota        Team                       Tempo

1.  Alonso        Ferrari                    1h16:24.572

2.  Button        McLaren-Mercedes           +     2.938

3.  Massa         Ferrari                    +     4.223

4.  Vettel        Red Bull-Renault           +    28.193

5.  Rosberg       Mercedes                   +    29.942

6.  Webber        Red Bull-Renault           +    31.276

7.  Hulkenberg    Williams-Cosworth          +    32.812

8.  Kubica        Renault                    +    34.028

9.  Schumacher    Mercedes                   +    44.948

10.  Barrichello   Williams-Cosworth          +  1:04.200

11.  Buemi         Toro Rosso-Ferrari         +   1:05.00

12.  Liuzzi        Force India-Mercedes       +  1:06.100

13.  Petrov        Renault                    +  1:18.900

14.  De la Rosa    Sauber-Ferrari             +    1 giro

15.  Alguersuari   Toro Rosso-Ferrari         +    1 giro

16.  Sutil         Force India-Mercedes       +    1 giro

17.  Glock         Virgin-Cosworth            +    2 giri

18.  Kovalainen    Lotus-Cosworth             +    2 giri

19.  Di Grassi     Virgin-Cosworth            +    2 giri

20.  Yamamoto      HRT-Cosworth               +    2 giri

Per quanto riguarda la classifica piloti, il Gp d’Italia ci regala un’altro cambiamento nelle posizioni di testa. Webber torna in testa al mondiale superando il poco lucido Hamilton, mentre Alonso ora è terzo, davanti a Button e Sebastian Vettel. Per il ferrarista il mondiale torna davvero possibile, anche se non si può più sbagliare visto che vi sono ancora molti punti da recuperare per raggiungere la vetta. Per i costruttori la Red Bull rimane in testa ma è tallonata dalla Mclaren. Ferrari recupera terreno ma c’è ancora molto lavoro da fare e punti da conquistare. Le prossime gare saranno delicate per la scuderia italiana, ma come si è visto oggi, niente è impossibile. A seguire le classifiche aggiornate.

Piloti:                                               Costruttori:

1.  Webber   187                  1.  Red Bull-Renault      350

2.  Hamilton     182                   2. McLaren-Mercedes 347

3.  Alonso      166                      3.  Ferrari                     290

4.  Button        165                        4.  Mercedes                  158

5.  Vettel         163                          5.  Renault                    127

6.  Massa      124                        6.  Force India-Mercedes       58

7.  Rosberg     112                           7.  Williams-Cosworth          47

8.  Kubica        108                            8.  Sauber-Ferrari             27

9.  Schumacher    46                     9.  Toro Rosso-Ferrari         10

10. Sutil         45

11. Barrichello   31

12. Kobayashi     21

13. Petrov        19

14. Hulkenberg      16

15. Liuzzi      13

16. Buemi    7

17. De la Rosa     6

18.Alguersuari    3

Riccardo Cangini