Tennis, Us Open: Clijsters regina due volte

Kim Clijisters

New York- Sul bel cemento di Flushing Meadows Kim Cljisters resta la campionessa irridata del torneo newyorkese per la seconda volta consecutiva . Conquistando il terzo successo complessivo al torneo di  New York la 27enne belga trionfa demolendo in finale la russa Vera Zvonareva: 6-2, 6-1 in 59′ senza storia.  La finale è la seconda più rapida nella storia del torneo.  Nel major a stelle e strisce, la Clijsters non incassa una sconfitta dal 2003. Dopo la finale persa 7 anni fa, è arrivato l’exploit nell’edizione 2005.

La finale non è stata all’altezza delle attese: nel recente passato la russa aveva battuto la belga un paio di volte e quindi ci si aspettava una partita molto equilibrata, ma così non è stato.  Infatti la finale è stata una passeggiata come dimostra ampiamente lo score. Dal 2-2 iniziale, la belga si è aggiudicata 7 game consecutivi tra il primo e il secondo set contro un’avversaria incapace di entrare in partita. Così la Cljisters torna al successo dopo mesi di maternità e solo dopo il trionfale ritorno alle competizioni che è stato impreziosito 12 mesi fa con una striscia vincente mai interrotta. A New York, infatti,  è ancora festa.

Nel dopo partita Kim ha dichiarato:  “Sono molto emozionata. Non solo per la vittoria, ma anche per come ho giocato. In finale e in semifinale contro Venus ho espresso il mio miglior tennis. Non è stato facile giocare in queste settimane, le condizioni meteo erano quasi proibitive e il vento era davvero fastidioso. E’ stato difficile trovare il ritmo. Ma io sono riuscita a trovarlo nel momento più importante“.

Si chiude così l’ultimo slam dell’anno, un torneo che dal punto di vista del gioco ha regalato molto anche se gli incontri sono stati condizionati da un forte vento: positivo il bilancio per i nostri colori con la Schiavone che è riuscita ad arrivare fino ai quarti mentre la Pennetta è sembrata un po’ in calo forse a causa dei troppi match giocati nell’arco del 2010.

Marco Stiletti