Juventus: si ferma Traorè. Parte intanto la caccia a Benzema

Il terzino sinistro della Juve Armand Traorè (Foto: LaPresse)

Una brutta notizia ha risvegliato la Juventus dopo il pirotecnico pareggio per 3 a 3 contro la Sampdoria della scorsa domenica. Il terzino sinistro Armand Traorè ha infatti riportato un infortunio muscolare che lo farà rimanere fermo ai box per un mese circa.

LESIONE MUSCOLARE PER L’EX-ARSENAL – Traorè è arrivato alla Juve nelle ultime ore di mercato, insieme all’ex-difensore centrale del Napoli Leandro Rinaudo. In questi giorni ha svolto il lavoro in campo dapprima da solo e poi insieme ai compagni. E proprio dopo una sessione di allenamento con gli altri si è fermato per un fastidio muscolare. Dopo gli esami di rito, lo staff medico della Juve ha potuto identificare il problema e tracciarne anche una linea di guarigione: Traorè infatti ha riportato una lesione muscolare di primo grado al bicipite femorale sinistro, che lo porterà a stare fermo per almeno un mese.

PRONTO L’ASSALTO A BENZEMA – In casa Juve però si lavora non solo per recuperare Traorè dal fastidioso problema muscolare, ma anche per perfezionare la rosa di giocatori da mettere in mano a Del Neri. Dalla Spagna è arrivata infatti ieri la voce che la Juve potrebbe acquistare Karim Benzema dal Real Madrid a Gennaio. L’ex-giocatore del Lione infatti non dovrebbe trovare molto spazio nei Blancos quest’anno, visto che Mourinho non lo vedrebbe per niente adatto per i suoi schemi. Per qusto motivo Marotta potrebbe intrecciare dei rapporti con la dirigenza madridista, per poter così portare a casa un attaccante di sicuro valore che potrebbe essere utile per la causa bianconera. IL Ds della Juve però dovrà stare attento e dovrà anche giocare d’anticipo: su Benzema infatti ci sono in agguato anche Liverpool e Man Utd, le altre due squadre che vorrebbero acquistare il valido attaccante della Nazionale francese in forza al Real Madrid.

MAROTTA: “SCIOPERO IMPROPRIO PER CHI GUADAGNA TANTO” – Ieri intanto il Ds Marotta ha parlato a Radio Anch’io Sport del probabile sciopero dell’Aic, che dovrebbe fermare tutti i Campionati di Calcio italiani il 25 ed il 26 Settembre prossimi. All’emittente radiofonica il dirigente della Juve ha infatti espresso il suo parere sull’arma utilizzata dal Sindacato dei calciatori per controbbattere alle richieste della Lega di Serie A. “Quando si parla di giocatori che guadagnano circa 1,3 Milioni di Euro lordi a stagione, il termine sciopero mi sembra improprio– ha dichiarato Marotta, che poi ha aggiunto –Non entro nel merito, perchè sono rispettoso del ruolo della nostra commissione che oggi (Ieri, ndr) incontrerà l’Aic a Roma, ma penso che la parola sciopero sia impropria: questa di solito si usa per rivendicazioni sindacali di categorie che lottano ogni giorno“.

Simone Lo Iacono