MoTOGP, Valentino: “La spalla è un problema”

Valentino Rossi è arrivato in Spagna, sul circuito di Aragon, con il problema della spalla. “Ho molto male alla spalla. Probabilmente dovrò operarmi”, ha dichiarato il campione del mondo in conferenza stampa.

Continua il problema del dolore alla spalla che impedisce al dottore di guidare come vorrebbe e si fa sempre più concreta l’ipotesi di un intervento per risolvere definivamente la questione.

“Ho male quando guido e se uso degli antidolorifici il giorno dopo mi fa molto male! Se dovessi operarmi il problema non sarebbe quello di non avere tempo per la prossima stagione, quello c’è, ci sarebbe, perchè la riabilitazione sarebbe di due mesi e mezzo. Il problema è proprio la riabiliazione! Perchè so com’è, dovrei rivivere le stesse cose appena passate: due settimane con il braccio fermo, fatica a dormire, stare nel divano… insomma una bega. Diciamo che queste sei gare saranno un test per capire e diciamo anche che si tratta di un’operazione che fanno in moltissimi. Bo, vediamo, certo è che il male è costante, non aumenta e non diminuisce. Io non ho fretta. Mentre per quanto riguarda la gamba direi sempre meglio, ho anche ricominciato a correrci su. Il chiodo? Non è una priorità, posso tenerlo anche per tutta la prossima stagione, deciderò“.

Per quanto rigurda il circuito di Aragona Valentino Rossi ha espresso entusiasmo: ” Bello girare su una pista nuova, si parte da zero con una simulazione al computer giusto per avere un’idea delle marce, poi con una messa a punto standard inizi a provare. E’ un tracciato in cui guidare puliti, scorrevoli”.

F.C.