The Vampire Diaries: riassunto episodio 2.01 The Return trasmesso in Usa

Fonte foto: The Vampire Diaries Italy

La seconda inedita stagione di “The Vampire Diaries” è arrivata sugli schermi statunitensi di The CW giovedì 9 settembre con l’episodio dal titolo “The Return“. La serie racconta le avventure di due fratelli vampiri, Stefan (Paul Wesley) e Damon (Ian Somerhalder) Salvatore, invaghiti della stessa ragazza, Elena Gilbert (Nina Dobrev), ma dal temperamento completamente diverso: il primo non accetta il suo stato di vampiro e segue una condotta “vegetariana”, nutrendosi solo di animali, mentre il secondo ha poco rispetto per gli altri e vive seguendo la sua natura in tutto e per tutto.

In Italia, la prima stagione è stata trasmessa da Mya, sul digitale terrestre Mediaset Premium, mentre per il passaggio in chiaro su Italia Uno le idee sono ancora confuse e la data di inizio salta da un giorno all’altro.

La seconda stagione riprende lì dove la prima si era interrotta: John è in cucina, quando Elena entra. Tutto sembra essere tranquillo, ma all’improvviso, la ragazza taglia la mano in cui l’uomo porta l’anello che lo protegge dagli eventi soprannaturali e gli pianta un coltello nell’addome. L’uomo capisce subito che di fronte a sé non ha Elena, ma la perfida Katherine.
Nel frattempo, Jeremy, sconvolto per la perdita di Anna, l’amica vampira, ha bevuto il sangue che lei gli aveva dato e ha preso le pillole per suicidarsi e dare inizio alla trasformazione. Quando Elena rientra, trova colui che ha scoperto essere suo padre in fin di vita; sale al piano superiore, ma per fortuna Jeremy si sveglia, le pillole non l’hanno ucciso e il ragazzo non si è trasformato in vampiro.
Stefan raggiunge Elena e i due vanno in ospedale. Qui, la ragazza viene a sapere da Bonnie che Caroline ha avuto un incidente. Damon, allora, propone di farle bere un po’ del suo sangue, in modo da farla guarire più velocemente. Quando il vampiro chiede a Elena spiegazioni sul bacio che si sono scambiati, la ragazza non ricorda nulla e Damon capisce che davanti a sé aveva avuto Katherine.
La vampira va da Stefan, ma lui, a differenza di Damon, la riconosce immediatamente e la caccia. Subito dopo, i fratelli Salvatore informano Elena che la sua sosia è tornata in città.
Nel frattempo, lo sceriffo e Damon cercano di capire perché il sindaco Lockwood è stato influenzato dal dispositivo contro i vampiri ed è stato ucciso con loro.
Durante il funerale, Mason, il fratello del sindaco, si presenta a casa dei Lockwood e viene acolto da uno stupito Tyler.
In tutto ciò, Katherine continua a seminare panico e confusione: ha uno scontro con Bonnie, ma Stefan interviene. Il vampiro cerca poi di farla ragionare, ma lei, di tutta risposta, lo ferisce. Dopodiché, Katherine va da Damon: i due combattono, ma finiscono per baciarsi. Il vampiro, allora, le chiede se lo ha mai amato e lei risponde che è sempre e solo stata innamorata di Stefan. Damon è fuori di sé, va a casa di Elena e prova a baciarla con la forza. Katherine è riuscita a mettere i fratelli Salvatore l’uno contro l’altro. E’ sempre stato questo il suo piano?
Quando Jeremy interviene in difesa della sorella, Damon, completamente sconvolto, non esita a ucciderlo. Elena è disperata, ma, mentre abbraccia il fratello, nota che ha al dito l’anello protettivo che evidentemente lo zio John deve aver regalato al nipote prima di partire. Sarà bastato questo a salvarlo?
Ma non è finita qui. Katherine va in ospedale da Caroline e la uccide: la ragazza avrà smaltito il sangue che Damon le aveva fatto bere per aiutarla a guarire?

Lo scopriremo nel prossimo episodio…

Antonella Gullotti