X Factor 4 snobbato da Fabri Fibra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:02
Anna Tatangelo, uno dei giudici di X-Factor 4

I talenti show, in Italia, hanno sempre avuto grande successo. E’ stato così con Amici, di Maria di Filippi, trasmissione in onda su Canale 5, ed è andata allo stesso modo anche con X-Factor, la risposta della Rai.

Si può dire che sia per quanto riguarda gli ascolti che anche i riscontri avuti dai diversi cantanti divenuti famosi grazie a questi reality i risultati siano stati soddisfacenti. Eppure non mancano le critiche a questo tipo di trasmissioni: sono praticamente all’ordine del giorno. I talent show dividono: da una parte c’è il pubblico che li ama, dall’altra parte c’è chi non li segue mai e anche i critici televisivi sono spaccati.

Detto questo, parliamo di Fabri Fibra, uno a cui questo tipo di programmi proprio non piace. Anzi, al rapper non piace in generale la televisione, quella italiana in particolare. Il suo ultimo lavoro “Controcultura”, che nel nostro paese è già in testa, è appunto una critica feroce del mondo dello spettacolo e di chi lo popola.

Pochi giorni fa Il Fatto Quotidiano, giornale diretto da Peter Gomez su cui scrive anche Marco Travaglio, ha intervistato proprio Fabri Fibra, il quale ha ribadito le sue idee. “Con controcultura intendo quelle immagini, quelle voci, quelle storie che la tv evita di farci vedere. Siamo abituati a vedere determinate cose, che chiamiamo cultura. Tutto il resto non si vede, se non attraverso il web. Beppe Grillo è un esempio di controcultura perché, nonostante sia stato tagliato fuori dalla televisione, riesce a comunicare attraverso la rete. Anch’io cerco di sfruttarla molto, visto anche che i mass media tradizionali mi snobbano”.

Fabri Fibra, nella lunga intervista concessa al giornale diretto da Peter Gomez ha espresso un giudizio critico verso i talent show, tra cui appunto X-Factor 4, ma ha avuto da ridire anche sul Festival di Sanremo.

G. M.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!