Home Cultura

1° Festival Nazionale dell’ebook ad Abbadia San Salvatore

2
CONDIVIDI

Forse è ancora presto per parlare di ebook-mania, eppure senza dubbio in molti si stanno accorgendo che qualcosa sta cambiando, che il panorama sta cambiando. Se c’è qualcosa che può dirsi caratteristica di questi anni quella è la tecnologia, sempre più protagonista indiscussa della nostra vita quotidiana, oramai imposta sui più svariati settori. Tecnologia e comunicazione e tecnologia e letteratura sono poi coppie che risultano essere vincenti, o almeno così sembra. Dopo che una recente indagine sui libri digitali ha reso note le cifre sull’inquinamento dell’editoria “classica”, quindi cartacea, rivelando così la forte componente ecologica di questo nuovo formato di lettura, l’ebook sta via via diventando un qualcosa di più vicino alla gente, non più un oggetto misterioso e lontano.

A confermarlo arriva infatti in Italia il Primo Festival Nazionale dell’ebook, che si terrà il 12 e 13 novembre ad Abbadia San Salvatore, in provincia di Siena. Si tratta di un primissimo e speciale appuntamento organizzato dall’ Associazione Terre Preziose di cui è prevista una riconferma con cadenza annuale. Questa importante manifestazione si presenta quindi come un unicum del settore, con la grande ambizione di divenire un polo di attrazione forte ed un punto di riferimento fisso. Come ospiti dell’evento ci saranno moltissimi autori ed editori di fama nazionale ed internazionale.

Il primo giorno del Festival avranno luogo presso l’ex Officina Meccanica della zona Miniera diversi incontri dove si discuterà sull’ebook e sulla sua presenza forte all’interno del panorama culturale e letterario. Il giorno seguente nella Biblioteca Comunale ci sarà invece una presentazione dei diversi formati e delle diverse applicazioni del libro in formato digitale.

Patrizia Mantengoli, vicesindaco di Abbadia, ha dichiarato: “Il Festival dell’ ebook è destinato nelle nostre intenzioni a raccogliere le principali iniziative di promozione della lettura e della cultura, che già da diversi anni si svolgono, e riproporre in un’ottica nuova di scambio intergenerazionale, l’apporto che i contenuti legati alle tradizioni possono dare alle nuove tecnologie e viceversa”. Per il piccolo comune in provincia di Siena si tratta senza dubbio di un test importante, ma anche di una presa di posizione assai forte all’interno del settore dell’editoria. Per mezzo del Festival Nazionale dell’ebook, Abbadia si candida a divenire uno dei centri di maggiore importanza nell’ambito dell’editoria digitale.

Andrea Camillo

Comments are closed.