Calciomercato Inter, Mourinho è daccordo: a gennaio arriva Kakà

Ecco l’ ultima voce di mercato: Kakà potrebbe arrivare a Gennaio e non si parla soltanto di pura fantasia. Dapprima, in estate, Ancelotti aveva intenzione di acquistarlo data la noncuranza di Mourinho sul suo futuro ma, successivamente all’ infortunio al ginocchio, le cose sono cambiate. Se difatti il Chelsea, visti anche gli ottimi risultati, non è più tanto interessato al brasiliano adesso è patron Moratti a volerlo. Dopo la stangata di Ibrahimovic ex dell’ inter recatosi al Milan ora spetta al patron nerazzurro lanciare una controffensiva. Prendere Kakà sarebbe un investimento o una scomessa se così la si può intendere poichè il giocatore non ha disputato una stagione soddisfacente e, tra l’ altro, esce da un infortunio non di poco conto.

Mourihno è già daccordo– Per il tecnico portoghese del Real Madrid non dovrebbero esserci tanti problemi dato che considera Ozil e Canales, voluti appositamente per sua scelta, ampiamente qualificati per essere titolari e giocare al posto del brasiliano. Vi sarebbero state infatti, già delle telefonate fra Mourinho e Moratti, i quali già si sentono molto a prescindere e sembra proprio che il portoghese abbia dato il suo consenso per un eventuale trattativa. 

Le cifre– Se il centrocampista dovesse recuperare entro Gennaio l’ Inter potrebbe subito acquistarlo nel periodo invernale benchè Florentino Perez sia molto legato a quest’ ultimo che, difatti, fu il suo vero primo acquisto antecedente, addirittura, al suo insediamento in Spagna. Per lui spesi ben 65 milioni di euro. Da evidenziare, inoltre, che il club spagnolo deve ancora saldare dei debiti che arrivano a circa 6 milioni di euro. Cedendo Kakà e considerando che Moratti  sarebbe pronto a spendere abbastanza, dato il mercato estivo quasi insesistente, il Real potrebbe ripristinare in positivo il proprio bilancio. L’ ipotetica offerta dell’ Inter sarebbe di 40 milioni di euro somma che Perez difficilmente rifiuterà nonostante il suo attaccamento al brasiliano.

Santi Leotta