Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Disoccupazione: aggredito a Caserta l’assessore Nappi

Disoccupazione: aggredito a Caserta l’assessore Nappi

Il lato più estremo dei problemi della disoccupazione si manifesta in modo preoccupantemente violento. Invitato ad un convegno nel Casertano, l’assessore regionale al lavoro Severino Nappi è stato contestato da un gruppo di disoccupati. ” non mi hanno neanche ascoltato” ha detto. L’arrivo di qualche centinaio di esponenti dei centri sociali, riconosciuti come appartenenti in gran parte al gruppo Bros e che  appoggiano  autonomamente i senza lavoro, ha precipitato la vicenda nello scontro fisico.

“Quel che mi ha reso più triste – ha spiegato Nappi un po’ rassegnato- è che uno dei portavoce dei centri sociali, poco più che ventenne, mi abbia avvicinato non per chiedere di creare condizioni di lavoro, ma perché organizzassi subito un qualsiasi corso di formazione, accompagnato naturalmente da un sussidio. Sono sicuro che queste persone non rappresentano i giovani della Campania che vogliono realmente lavorare e per i quali stiamo compiendo ogni sforzo possibile, tra mille difficoltà”.

L’assessore è stato salvato, letteralmente parlando,  dalla sua scorta, che è riuscita a sottrarlo dalle mani dei violenti. Lui stesso riferisce di una chiara aggressione fisica. Bloccato dalla polizia un altro assessore, Vetrella, che avrebbe dovuto raggiungere il palco di Pignataro Maggiore, dove appunto Nappi si trovava trovava. “Scampato” all’aggressione si è diretto verso Napoli, dove ha partecipato al lancio della candidatura di Mastella a sindaco di Napoli. Nappi  è assessore alle politiche del lavoro per la regione Campania, ma non è stato l’unico ad essere aggredito. Nel mirino degli appartenenti al Bros anche Giovanni Magliocca, assessore di Pignataro, anch’esso, a quanto pare, aggredito fisicamente.

Dura la condanna dell’episodio da parte di Gimmi Cangiano, assessore provinciale alle politiche occupazionali: “Oggi abbiamo assistito ad uno spettacolo indegno,  ritengo inaccettabili i comportamenti aggressivi e antidemocratici posti in essere oggi a Pignataro Maggiore. Non è sicuramente questo il modo per tutelare lavoratori – continua – generando violenza e terrore. Mi dispiace per tutti i giovani ed i numerosi lavoratori che ho visto quest’oggi intervenire al convegno  con la speranza di ascoltare le giuste risposte al problema della disoccupazione e che invece hanno dovuto rinunciare a causa delle violenti azioni poste in essere da parte di chi voleva solo strumentalizzare la manifestazione. La provincia di Caserta vive sicuramente un periodo di difficoltà e di grossa crisi occupazionale, ma solo con il dialogo e il coinvolgimento pieno dell’Istituzioni si può immaginare un percorso nuovo per  Terra di Lavoro”In tutto questo, l’assessore Nappi ha raggiunto anche a Napoli dal Bros ha comuqnue voluto incontrare i contestatori, che a gran voce  avevano chiesto di parlare direttamente con lui.

Angelo Sanna