Home Televisione

Mauro Marin e la lite cogli animalisti: Facebook diviso

CONDIVIDI

Mauro Marin è tornato a far parlare di sé. Prima il vincitore del Grande Fratello 10 c’era riuscito raccontando della sua permanenza in un ospedale psichiatrico a causa della schizofrenia. Poi con l’uscita della sua biografia, che trattava anche il tema dei suoi problemi psicologici. Adesso è spuntata la diatriba tra Mauro e gli animalisti che protestavano fuori dal circo Orfei e i carabinieri costretti ad intervenire per evitare il peggio. “Andate a lavorare”, avrebbe pronunciato il vincitore del reality show più seguito in Italia.

Sul web è esplosa, come era facile, la polemica. Colpevolisti e innocentisti prolungano la diatriba. Ed è così, ovviamente, anche sul social network più famoso al mondo: Facebook.

Una certa Tiziana, sul profilo ufficiale, difende Mauro Marin: “Posso raccontarvi un fatto che può dimostrare la sua sensibilità verso gli animali.
Tempo fa era capitato un pappagallino sulla sua finestra, scappato da qualche gabbia, lui l’ha preso e la tenuto, poi per non farlo sentire solo ne ha comperato un altro.
Però purtroppo dopo un po’ di tempo sono morti. Quando ho sentito così, visto che io ho diverse coppie di questi uccelli, gli ho detto che gli avrei regalato una coppia.
Subito mi disse di sì, che era contento poi però, per telefono mi disse che gli sarebbe piaciuto molto ma forse era meglio di no perchè c’era stato troppo male quando sono morti quelli, e visto che in questo periodo è molto impegnato e a casa c’è poco, aveva paura di non poterli curare come si deve, quindi preferiva rinunciare.
Avete capito? Cmq questa è stata tutta una montatura per avere visibilità, e per fare un po’ di clamore a spese di Mauro”.

Scrive un altro utente a difesa del veneto: “Io amo gli animali […]. A quanto ho letto, Mauro conosce Moira Orfei e ha anche delle foto con lei. Credo dunque che lui abbia avuto modo di visitare questo circo e vedere con i propri occhi come venivano trattati gli animali. Mauro non parla a caso!!! Certo, poteva evitare, ma non sarebbe più il nostro Mauro!”

Ovviamente, se sul profilo Facebook tutti o quasi stanno dalla parte di Mauro, moltissimi, nelle altre pagine, sono quelli arrabbiatissimi con lui.

G. M.

Comments are closed.