Macrolane: la nuova frontiera della medicina estetica per il seno

Le più attente, probabilmente, sanno già di cosa si tratta. Il Macrolane è un gel a base di acido ialuronico che viene utilizzato nella medicina estetica al fine di rimodellare, tonificare o incrementare alcune parti del corpo quali i glutei, il seno, le braccia, le gambe. Fra le proprietà del Macrolane c’è anche quella di rendere meno evidenti le cicatrici(anche quelle causate dalla liposuzione).

Il Macrolane rappresenta una concreta innovazione nel campo della medicina estetica, poiché potrebbe costituire una valida alternativa alla mastoplastica addittiva. Valutiamo quali sono i pro e i contro di questa pratica per quanto riguarda l’incremento del seno.

Fra i lati positivi del Macrolane annoveriamo sicuramente il fatto che si tratta di un intervento non invasivo: in circa un’ora, infatti, è possibile ottenere risultati ottimali che non necessitano di un periodo di convalescenza. L’immediatezza del risultato desiderato è un altro fattore che va a favore del Macrolane e contro la mastoplastica.

Purtroppo i risultati del Macrolane, pur essendo di buona qualità, non sono affatto duraturi. L’acido ialuronico viene assorbito dal nostro corpo, e l’effetto del filler dura solo per un anno. Inoltre il Macrolane può essere d’aiuto solo quando si tratta di un incremento del seno di circa una taglia: se si vuole passare da un seno minuto a delle misure da maggiorata è d’obbligo l’intervento di mastoplastica.

Un ulteriore punto a favore della chirurgia va attribuito a causa del fatto che il Macrolane non è affatto una pratica accessibile a tutti: il suo costo, infatti, è di circa tremila euro.

Forse non vale la pena spendere per due anni di Macrolane quanto si spenderebbe per andare sotto i ferri del chirurgo plastico. Se l’intervento di mastoplastica additiva ci spaventa o se non vogliamo spendere troppo per sentirci belle probabilmente conviene aspettare che la medicina estetica continui a fare i propri progressi.

Martina Cesaretti