Napoli: preso il killer della donna uccisa in auto


Proprio ieri, la notizia: una donna di 51 anni veniva freddata da quattro colpi di pistola a Napoli, mentre era a bordo della sua auto. Teresa Buonocore era residente a Portici, paese vesuviano, e ieri mattina era nei pressi della zona portuale di Napoli quando veniva affiancata da qualcuno che gli puntava contro una pistola, colpendola anche alla testa.

L’identità dell’uccisore ha costituito un’enigma nel corso dell’indagine conclusasi poche ore fa: Alberto Amendola, 26enne di Portici, è stato fermato perché considerato esecutore materiale del delitto. Con lui, Giuseppe Avolio, ritenuto complice, Patrizia Nicolino, la moglie di Enrico Perillo, tuttora in carcere per aver abusato della figlia di Buonocore, e suo fratello Lorenzo.

Tre anni fa, infatti, la donna aveva fatto arrestare il geometra residente a Ercolano, nelle vicinanze di Portici, per molestie su minori: aveva abusato di sua figlia, che all’epoca aveva otto anni, e di altre bambine del posto. Gli inquirenti, dopo aver eliminato l’ipotesi che voleva Teresa imparentata ad un collaboratore di giustizia, o legata, in qualche modo, ad un camorrista, hanno seguito la pista dell’incarcerazione avvenuta anni fa ai danni del geometra.

Questa mattina, inoltre, è stato dichiarato che Perillo doveva versare una provvisionale di circa 50 mila euro alla donna. Tutte circostanze che avrebbero potuto portare i familiari del geometra ad una vendetta.

Alberto Amendola e Giuseppe Avolio si sarebbero, quindi, occupati dell’’esecuzione materiale dell’uccisione, mentre Patrizia Nicolino e Lorenzo sarebbero i mandanti.

La Nicolino è un medico radiologo titolare di uno studio diagnostico a Portici, oltre a prestare servizio presso l’ospedale Maresca di Torre del Greco. Amendola, invece, è un tatuatore di professione, ed è stato fermato in seguito al suo interrogatorio svoltosi al commissariato di San Giovanni a Teduccio, quartiere napoletano situato nelle vicinanze dei paesi vesuviani. Lorenzo Perillo, fratello di Enrico, lo scorso anno era candidato alle comunali di Portici nelle file del Pdl.

Carmine Della Pia