Robert Pattinson: a Londra senza Kristen Stewart al concerto di Foster

Robert Pattinson il bel vampiro che tutte le donne, o per lo meno la maggior parte di loro vorrebbero incontrare è stato avvistato a Londra.

 Reduce da una serie di impegni cinematografici per “Water for elephants”, e tra pochi mesi pronto a tuffarsi nuovamente sul set di “The Twilight saga – Breaking Dawn”, capitolo conclusivo del film ispirato ai romanzi fantasy di Stephanie Meyer, la giovane stella di Hollywood  stata beccata nella capitale britannica.

 Dopo mesi di intenso lavoro Robert è tornato nella terra che gli ha dato i natali per assistere al concerto del suo amico musicista Marcus Foster, lo stesso autore della canzone che in “Twilight” faceva da colonna sonora al momento in cui Edward salvava Bella succhiandole il sangue per toglierle il veleno iniettatole da James.

 Il divo britannico non si è presentato nella città londinese in compagnia della fidanzata, Kristen Stewart mai ufficializzata (chissà perché!) bensì con l’amico Tom Sturridge.

Aria di crisi? Berretto, jeans, maglia e felpa, assieme ad una barbetta incolta, ovvero quanto di più lontano si potrebbe immaginare da un ragazzo considerato il sex  symbol del momento.

 L’attore, la cui vita è motivo di interesse costante per le milioni di fan di tutto il mondo, è apparso in formissima e le ultime dichiarazioni di alcuni suoi colleghi, a proposito del suo talento e delle enormi capacità artistiche dimostrate, non hanno fatto altro che rafforzare la sua immagine.

 A sintetizzare il tutto ci ha pensato Kellan Lutz, ovvero l’Emmett Cullen di “Twilight”, che di lui ha detto: “Robert è un ragazzo timido e umile. Non credo che niente lo possa infastidire. Ha così tanto talento. Non ho mai conosciuto nessuno che posa fare tutto come lui”.

 In attesa di rivederlo sul grande schermo il prossimo 29 aprile, quando uscirà nelle sale “Water for elephants” arriveranno certamente altre pillole sulla sua vita privata…un modo come un altro per tenersi aggiornati sul bel giovanotto!

F.P.