Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

India: treno merci fa strage di elefanti

CONDIVIDI

Un treno merci lanciato a grande velocità ha travolto e ucciso ben sette elefanti. L’incidente è avvenuto in India presso il distretto di Jalpaiguiri, nel Bengala occidentale. Gli animali stavano cercando di soccorrere due cuccioli, rimasti intrappolati sulle rotaie che attraversano la foresta. Nel tentativo di salvare i piccoli, gli elefanti adulti non hanno potuto evitare l’impatto con il treno che stava sopragiungendo.

Cinque animali sono morti sul colpo“, ha spiegato il capo del corpo forestale del Bengala occidentale Atanu Raha, “altri due sono morti in seguito alle ferite”. Nell’impatto, gli elefanti adulti si erano disposti a protezione dei due cuccioli. Tuttavia, nonostante il disperato tentativo, anche i piccoli sono morti nel tremendo incidente. In totale, sono sette i pachidermi che hanno trovato la morte, soltanto uno è riuscito a sopravvivere cavandosela con qualche ferita.

Le conseguenze dell’impatto si sono fatte sentire. Il traffico ferroviario è infatti rimasto fermo per tutta la notte. Nonostante la morte dei loro simili, questa mattina i superstiti del branco erano ancora sul luogo dell’incidente, a vegliare le vittime. Non è la prima volta che un episodio del genere si verifica in questa zona.  In poco più di un anno, nell’area sono rimasti uccisi oltre 20 animali. Questo perchè la ferrovia attraversa una lingua di foresta popolata da numerosi animali selvatici. Oltre a ciò, il treno coinvolto viaggiava a circa 70 chilometri orari in un tratto dove il limite è di 40 chilometri l’ora.

“Abbiamo sporto una denuncia contro le ferrovie”, ha riferito Atanu Raha. Nel continente indiano, vivono ad oggi circa 25.000 elefanti. Il loro numero è comunque calato drasticamente negli ultimi anni a causa della caccia di frodo, della distruzione del loro habitat tradizionale e dei frequenti incidenti ferroviari che li vedono coinvolti, spesso come vittime.

Di Marcello Accanto