Roma, Ranieri rischia l’esonero

Claudio Ranieri dopo la sconfitta con il Brescia rischia l’esonero:  il tecnico non è più intoccabile. Nonostante le smentite della società, in particolare di Pradè, Marcello Lippi è dietro l’angolo e le partite contro l’Inter e il Cluj saranno decisive

Due punti in quattro gare di campionato rappresentano davvero un magro bottino per una formazione che la scorsa stagione ha lottato per lo scudetto: la squadra non c’è, così come il gioco e non bisogna cercare alibi negli errori arbitrali. Questa Roma non sa più vincere, ha molti problemi, in primis la condizione atletica di molti giocatori, la difesa è un colabrodo e l’attacco è spuntato.

A Brescia mancavano Totti e De Rossi, ma contro la formazione lombarda si doveva vincere.  Adesso, la partita contro l’Inter rappresenta l’ultima spiaggia: se la formazione capitolina non perderà e vincerà in Champions contro i rumeni del Cluj allora la panchina del tecnico sarà nuovamente salda altrimenti si cambierà e Lippi sarà il nuovo allenatore. 
Bisogna però dire che i giallo-rossi sono rimaneggiati a causa dei numerosi infortuni, si pensi al portiere Julio Sergio, Totti e De Rossi; Mexes sarà squalificato, tornerà Burdisso dopo le due giornate di squalifica rimediate dopo l’espulsione di Cagliari. Ranieri sa di giocarsi la panchina e cercherà di mandare in campo la formazione più competitiva possibile.

Marco M.