Petrobras annuncia aumento di capitale record

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:57

La più grande società dell’America Latina per capitalizzazione borsistica, la Petrobras, ha annunciato di aver raccolto 120,4 miliardi di reais, pari a 70 miliardi di dollari, mettendo a segno il più grande aumento di capitale della storia.
All’origine della decisione della società petrolifera, lo sfruttamento e la produzione delle enormi riserve di greggio offshore del Brasile.

L’attenzione di Petrobras è rivolta in particolare al giacimento petrolifero Tupi, individuato dalla compagnia di Rio de Jainero nel novembre 2007 e considerato la più importante scoperta degli ultimi 30 anni di giacimenti in America, da cui ci si aspetta di ricavare 8 miliardi di barili di oro nero. L’amministratore delegato Jose Sergio Gabrielli punta a raddoppiare entro il 2020 la produzione di petrolio che nel 2010 dovrebbe attestarsi a 2,7 milioni di barili.
Se la domanda del mercato dovesse superare l’offerta iniziale, Petrobras potrebbe emettere nuove azioni. Anche se alcuni analisti hanno espresso il timore che il governo possa rafforzare il suo peso nel colosso petrolifero rispetto al 40% che già detiene insieme oltre il 50% dei diritti di voto, il mercato sta mostrando molto interesse per l’offerta.

Il presidente, Luiz Inacio Lula da Silva, sarà alla borsa di San Paolo per dare il via all’emissione di nuovi titoli. Petrobras possiede riserve accertate di 14 miliardi di barili di greggio, riserve che potrebbero addirittura triplicare con i nuovi pozzi in acque profonde, trasformando il Brasile in uno dei maggiori paesi esportatori di greggio.

Da inizio anno il titolo Petrobras ha perso il 27%, si tratta della seconda peggiore performance per una compagnia petrolifera dopo British petroleum. In molti ipotizzano che l’aumento della quota di controllo statale nella più grande compagnia petrolifera dell’America Latina faccia parte della strategia del presidente Luiz Inacio Lula de Silva di spianare la strada verso un maggiore controllo sull’economia brasiliana al proprio probabile successore, Dilma Rousseff, prima delle elezioni presidenziali e parlamentari in programma il 3 ottobre.

Attraverso il mega-aumento di capitale Petrobras intende finanziare il suo programma di investimenti da 224 miliardi di dollari negli importanti giacimenti al largo delle coste brasiliane. Petrobras punta a raddoppiare la sua produzione di petrolio fino al 2014 a 3,9 milioni di barili al giorno.

Stefano Bernardi

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!