Sesto San Giovanni: banditi in fuga sparano in pieno centro

Il modello dell'arma usata dalla banda

Prima una rapina alla posta, poi una fuga dai carabinieri finiti in una sparatoria in pieno centro. È accaduto a Sesto San Giovanni, Milano, questa mattina.

Quattro rapinatori si erano introdotti in un ufficio postale, questa mattina alle 10, camuffati con cappellino e barbe finte. Loro intenzione era rapinare le poste, minacciando i presenti con diverse armi, tra cui un kalashnikov. Usciti dal luogo, sono stati intercettati in via Catania, in pieno centro di Sesto San Giovanni, da un’Alfa 159 dei carabinieri. Questi hanno cercato immediatamente di bloccare la banda, ma si sono ritrovati a dover fronteggiare dei ladri ben organizzati.

Non appena bloccati hanno aperto il fuoco sparando diversi colpi contro la pattuglia. I militari, a quel punto, hanno risposto con il fuoco a loro volta, ma il tentativo non ha portato a una resa.

Stando alla dichiarazione proveniente dai comandi dell’Arma, i banditi hanno accostato per far scendere uno di loro, una volta che avevano intuito di essere stati braccati in ogni parte. A quel punto, il ladro mandato contro la pattuglia ha imbracciato il fucile mitragliatore e ha aperto il fuoco. La sparatoria non ha coinvolto i passanti, che comunque riversavano in stato di shock e panico: d’improvviso la guerriglia è esplosa in pieno centro e, inoltre, ad un’ora di punta. I militari sono stati colti alla sprovvista dalla reazione, così, secondo le prime indagini, sono saltati fuori dalla vettura sparando a loro volta. Dopo un colpo alla posta, non erano preparati a dover imbattersi in una banda armata addirittura di mitragliatrici.

Il caos provocato dai numerosi spari, che non hanno ferito né cittadini, né militari, ha permesso al bandito di scappare a bordo della Golf grigia su cui era stata intercettata la gang, allontanandosi con i complici. Tuttora sono in corso le ricerche, la caccia all’uomo si concentra soprattutto nelle zone della Brianza, vista la direzione in cui la Golf si è allontanata: verso la statale Valassina.

Carmine Della Pia